il Giornale

    Manovra, trovato l'accordo:

    Manovra, trovato l'accordo: "Ecotassa per le auto di lusso"


    "Le coperture per arrivare al deficit al 2,04% del pil ci sono", assicura il governo. Come? Con l'ecotassa sulle auto - "ma solo quelle extra lusso" - i tagli alle "pensioni d'oro" e la riduzione delle tariffe Inail. Sarebbe questo l'accordo raggiunto...

    "Le coperture per arrivare al deficit al 2,04% del pil ci sono", assicura il governo. Come? Con l'ecotassa sulle auto - "ma solo quelle extra lusso" - i tagli alle "pensioni d'oro" e la riduzione delle tariffe Inail. Sarebbe questo l'accordo raggiunto questa sera dal governo per evitare le sanzioni dell'EuropaIl premier Giuseppe Conte ha passato ore oggi riunito a Palazzo Chigi con i tecnici del Ministero dell'Economia e Finanza per capire dove tagliare per non sforare ancora. Sotto i riflettori sarebbero finiti soprattutto quota 100 - la riforma delle pensioni voluta dalla Lega - e il reddito di cittadinanza promesso dal Movimento 5 Stelle. La platea per il sussidio "resta formata da 5 milioni di persone", ribadiscono fonti grilline sottolineando però che la misura dovrebbe partire da aprile. Il che - nonostante fonti smentiscano tagli - porterà il budget stimato dai 9 miliardi previsti dal testo votato alla Camera a 6,1 miliardi più un miliardo per la riforma dei centri per l'impiego. Anche per "l'aggiustamento tecnico-statistico" che prevede che solo il 90% degli aventi diritto richiederà il reddito di cittadinanza.Comunque dopo quattro ore di vertice Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno trovato un compromesso. Anche sulla cosiddetta ecotassa sulle auto con motore termico: dovrebbe scattare infatti soltanto per quelle considerate "extra lusso". Resta anche l'ecobonus per l'acquisto di veicoli elettrici.Così come sembra confermato il taglio alle pensioni "d'oro", vero obiettivo del vicepremier grillino, che finanzierà l'opzione donna. Raggiunto un accordo anche sulla riduzione delle tariffe Inail per 600 milioni di euro, sul bonus cultura (che sarà limitato a eBook e libri, escludento concerti e cinema) e sul pagamento dei debiti da parte della Pubblica amministrazione verso le aziende creditrici."Abbiamo trovato un accordo su tutto, uno si diverte un mondo a leggere i giornali", ha detto il Salvini al termine dell'incontro, "Abbiamo trovato l'accordo su una ulteriore riduzione fiscale, restando nei limiti probabilmente graditi dalla Ue. Non abbiamo parlato di numeri, di questo ragiona Conte con Juncker. Noi abbiamo parlato di fatti". Poco prima il vicepremier aveva pubblicato sulle sue pagine social la foto di una pizza: "Ancora in ufficio...", ha scritto, "Con buon senso e coerenza accordo raggiunto su manovra economica, taglio delle tasse, lavoro, pensioni, sicurezza e investimenti per il bene degli italiani, alla faccia di piddini e rosiconi. Notte serena amici".
    Corona:

    Corona: "Io e Asia? Ma quale contratto: guardate questi backstage"


    "Siamo due persone accompagnate dal dolore che vivono però il dolore in un modo assolutamente diverso". Fabrizio Corona parla così della sua (breve) storia con Asia Argento.Ospite della trasmissione di Massimo Giletti, Non è l'Arena, l'ex re dei...

    "Siamo due persone accompagnate dal dolore che vivono però il dolore in un modo assolutamente diverso". Fabrizio Corona parla così della sua (breve) storia con Asia Argento.Ospite della trasmissione di Massimo Giletti, Non è l'Arena, l'ex re dei paparazzi ha raccontato la sua versione sulla relazione scoppiata qualche settimana dopo che l'attrice è finita nella bufera per le accuse di molestia nei confronti di Jimmy Bennett. "Io sfido chiunque ad essere sana dopo quello che le è successo", ha detto, "Ci accomuna l'ingiustizia. Però ovviamente io sono un uomo e lei è una donna. Ed è una donna molto fragile con un passato tormentato che l'ha devestata".Corona ha poi smentito categoricamente che la relazione sia stata montata ad arte per soldi e fama: "La cosa grave sono le cosiddette fake news che vengono lanciate dai giornalisti", ha accusato, "Ma ti sembra che possa esserci un contratto tra me e l'Argento? Ma prima di scriverlo i giornalisti lo verifichino... È una roba vergognosa! Lì si parla di cose organizzate, di soldi... Poi è normale che per le cose che abbiamo fatto abbiamo preso dei soldi, ma lì c'è scritto che io le ho dato 100mila euro per fidanzarci per finta. Abbiamo avuto un rapporto intenso, di passione... Poi però siamo simili dal punto di vista umano e come sensibilità, ma veniamo da due mondi diversi".E per dimostrarlo Corona fa mandare in onda due filmati che mostrano il backstage - decisamente hot - di un servizio fotografico per Chi in cui lui e Asia Argento si abbracciano, si toccano e si baciano. Foto che "non sono mai uscite perché dopo quel servizio sono successe due o tre cose che hanno fatto finire la storia e non aveva più senso farla uscire". "Se avessimo fatto un accordo sarebbero uscite le foto, avremmo finto per altre due settimane e poi avremmo annunciato la rottura", spiega l'ex fotografo dei vip, "Quello è un backstage, non è un film".L'intervista - e la puntata - si è chiusa con un siparietto: Giletti ha chiesto a Corona come sia stato lasciato. "Penso sia una delle cose più belle che sia mai esistita sulla faccia della Terra", ha scherzato lui, "È una roba che ti fa capire la genialità di una persona. Saranno state le sette, le sei e mezza di sera. Lei mi manda un messaggio e mi dice: 'Addio'. Mi manda un video e mi dice: 'Ascolta a un minuto e mezzo'. È una canzone di uno che conosceranno i più grandi studiosi della musica italiana... Io di Ciampi conoscevo il Presidente...". Così Giletti manda in onda il pezzo in questione. Che, dopo alcune parole d'amore, si conclude (a un minuto e mezzo, appunto) con un "Ma vaff..."
    Corona nel bosco di Rogoredo:

    Corona nel bosco di Rogoredo: "Così sono entrato all'inferno"


    "Mi aspettavo qualcosa di meno peggio. Quello che ho trovato è stato incredibile: entrando dentro quell'inferno quello che ho provato è difficile da raccontare".Fabrizio Corona mostra a Non è l'Arena il reportage dal boschetto della droga a Rogoredo -...

    "Mi aspettavo qualcosa di meno peggio. Quello che ho trovato è stato incredibile: entrando dentro quell'inferno quello che ho provato è difficile da raccontare".Fabrizio Corona mostra a Non è l'Arena il reportage dal boschetto della droga a Rogoredo - alle porte di Milano - in cui è stato aggredito. "Sentivo di voler entrare dentro perché ho questa vena giornalistica che mi è tornata e mi sono spinto fino a un punto dove non è mai arrivato nessuno", ha spiegao l'ex fotografo dei vip sottolineando che per realizzarlo "ho rischiato la vita" e che ha deciso di andare lì perché "io vivo di adrenalina, senza non posso vivere"."Il caso di Desiree lo conosciamo tutti ma la droga agli uomini di colore, gliela danno gli italiani", accusa Corona, "Allo Stato conviene avere un posto come il bosco della droga. Bisogna curare questi drogati, ma le cure costano e lo stato preferisce lasciarli lì. C'è differenza tra la droga che gira nel mio ambiente e quella droga lì. Nel mondo dello spettacolo si drogano tutti, non faccio fatica a dirlo: ma è cocaina, è droga per ricchi. Quella del boschetto è la droga dei disperati, l'eroina tagliata male, lo speedball che è un mix di eroina e cocaina in vena. Costa poco, 2-3 euro per pochi grammi, perché l'eroina ormai è passata di moda e viene mischiata a sostanze chimiche. Chi spaccia non si droga".Poi ha ribadito di aver voluto attirare attenzioni, ma di aver voluto provare emozioni forti. "Lì dentro provavo adrenalina, non paura", ha detto, " Lì ci sono centinaia di siringhe, oggetti di gente violentata, ammazzata lì. Abbiamo parlato con un tossico che avrebbe potuto avere un attimo di follia e farci del male. Eravamo in 5, ma eravamo troppi e siamo andati dentro in 3. Eravamo io, un russo che ha fatto tanti anni di galera e che mi ha accompagnato, e l'operatore, di 25 anni. Avevamo due telecamere nascoste, una con l'audio e una a infrarossi".Al programma di Giletti Corona ha quindi mostrato le immagini girate all'interno del bosco e ha spiegato il sistema di spaccio: "Ci sono vedette degli spacciatori", ha raccontato, "Poi arrivi nel bunker centrale dove ci sono circa 20-30 spacciatori che sono i capi e che comandano tutto il boschetto. C'è qualsiasi tipo di droga. Se cammini li per terra, ci saranno centinaia e centinaia di siringhe, questi qui che nel buio si muovono come zombie".Poi l'aggressione: "Lui mi riconosce, mi guarda mi strappa felpa e maglietta, vede i microfoni li strappa. Incomincia una rissa nel buio, poi sono scappato però lì è un bosco e sono finito in mezzo ai roghi. Wravamo uno contro uno, lui aveva un coltello, io ero a pezzi fisicamente, non reggo una rissa. Mi ha lasciato per un rispetto di detenuti. Io sono molto rispettato perché sono uno che ce l'ha fatta. Mi considerano uno di loro. Perché mi hanno aggredito? Mi hanno punito perché per loro ho fatto un'infamata. Per esempio, quando Brumotti va in queste situazioni, ma si limita a urlare restando lontano, per me si comporta da infame. Perché spettacolarizza un dramma che non va spettacolarizzato. Non voglio fare il figo perché io sono andato lì e altri no. Per me quella di Striscia è solo satira, dicono di essere già andati loro nel bosco della droga ma non è vero: sono andati di giorno, senza entrare. Non è una gara di programmi, ma io non sono andato lì per cercare popolarità, non ne ho bisogno. Sono pieno di popolarità in questo momento".Infine l'accusa alle forze dell'ordine, ree - a suo dire - di essersi preoccupati più di sapere perché era nel boschetto che del fatto che fosse stato aggredito: "Sono rimasti lì, non sono entrati".
    Salvini incontra gli ultras, la sinistra attacca:

    Salvini incontra gli ultras, la sinistra attacca: "Abbraccia l'indagato"


    Adesso il Partito democratico attacca Matteo Salvini pure per un incontro con gli ultras del Milan. Il pretesto è una foto, una stretta di mano con Luca Lucci, indagato per traffico di droga che ha patteggiato una pena di un anno e mezzo di...

    Adesso il Partito democratico attacca Matteo Salvini pure per un incontro con gli ultras del Milan. Il pretesto è una foto, una stretta di mano con Luca Lucci, indagato per traffico di droga che ha patteggiato una pena di un anno e mezzo di reclusione."Ringrazio i tifosi perchP sono una delle realtà più belle del calcio europeo. Sempre e comunque forza Milan", aveva detto il ministro dell'Interno e vicepremier arrivando all'Arena civica di Milano per la festa dei 50 anni della curva sud del Milan. Qualcuno gli ha però ricordato dei guai con la giustizia di uno dei capi ultras rossoneri. "Ognuno indaghi ed è giusto", ha detto Salvini, "Io stesso sono indagato. Sono un indagato in mezzo ad altri indagati". Poi ha parlato della sua vita da tifoso: "Vado a San Siro da quando ho 5 anni, ne ho 45 e non smetterò, nonostante i risultati", ha spiegato, "Io sono per il tifo corretto, colorato e colorito. Episodi di violenza non mi appartengono e non appartengono a nessuno sportivo" ha aggiunto. Di lunga data la sua passione per la squadra rossonera, ha ricordato: "Ho cominciato a seguire il Milan che era in serie B quindi siamo già messi meglio. Ho vinto tutto quello che potevo, spero che mio figlio abbia la metà delle soddisfazioni che ho avuto io"."Andando a fare il tifoso tra gli ultras, Salvini oggi si dimostra ancora una volta non un uomo delle istituzioni ma un uomo di parte", attacca però Nico Stumpo (Leu), come riporta Republica, "Quello del tifoso è il suo modello. Per di più si definisce indagato tra gli indagati, dimenticando che magari tra loro c'è chi ha commesso violenze contro gli agenti delle forze dell'ordine". E Giovanni Paglia, anche lui Leu, si rivolge al M5S: "16 dicembre 2018: Luca Lucci si fa le foto con Salvini", Che dite cari esponenti del Movimento 5 Stelle, dimissioni immediate?". "È gravissimo che il ministro dell'Interno sottovaluti in modo così clamoroso le indagini della magistratura su alcuni ultrà del Milan e arrivi a scherzarci sopra", aggiunge poi Franco Mirabelli, vicepresidente dei senatori del Pd, "Le indagini riguardano reati gravi e si parla di rapporti con la 'Ndrangheta. Ciò che Salvini dovrebbe combattere invece di fraternizzare con gli indagati".
    Imprevisto per Elisa Isoardi:

    Imprevisto per Elisa Isoardi: "Sabato sera sul carrattrezzi"


    "Quando buchi sull"autostrada ma continui a mantenere il sorriso". Piccolo imprevisto per Elisa Isoardi, che ieri sera ha postato una serie selfie... dal carrattrezzi che l'ha recuperata in autostrada.La conduttrice de La Prova del Cuoco ha pubblicato...

    "Quando buchi sull"autostrada ma continui a mantenere il sorriso". Piccolo imprevisto per Elisa Isoardi, che ieri sera ha postato una serie selfie... dal carrattrezzi che l'ha recuperata in autostrada.La conduttrice de La Prova del Cuoco ha pubblicato ieri sera due foto sul suo profilo Instagram per documentare la disavventura in cui è incappata. La prima la mostra da sola e sorridente mentre attende i soccorsi. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Elisa Isoardi (@elisaisoardi) in data: Dic 15, 2018 at 11:27 PSTIl secondo scatto ritrae invece anche "l'eroe" che l'ha "salvata" dopo aver bucato una gomma della sua auto in autostrada. "Sabato sera sul carroattrezzi... il signor Michele stava uscendo per una cenetta... peccato! Anche io", ha scherzato la Isoardi - sempre sorridente - nel post. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Elisa Isoardi (@elisaisoardi) in data: Dic 15, 2018 at 12:19 PST

    "Mettete il giubbotto antiproiettili", governo tedesco nella bufera


    Polemiche in Germania per le parole di Eugen Schmidt, componente del partito "Alternative für Deutschland" (AfD).Su "SputnikNews" il politico si sfoga e rivela quelli che lui definisce "ridicoli" consigli per la sicurezza pubblica emanati dal governo...

    Polemiche in Germania per le parole di Eugen Schmidt, componente del partito "Alternative für Deutschland" (AfD).Su "SputnikNews" il politico si sfoga e rivela quelli che lui definisce "ridicoli" consigli per la sicurezza pubblica emanati dal governo del suo Paese subito dopo l"attentato di Strasburgo. Sarebbe la riprova del fatto che le autorità tedesche si trovano in una condizione di totale impotenza ed incapacità per quanto riguarda la difesa della sicurezza nazionale.Dopo la tragedia, infatti, il ministro degli Interni Horst Seehofer ha consigliato vivamente ai visitatori dei mercatini di Natale in Germania di utilizzare delle "armature" o dei giubbotti anti proiettile per difendersi nel caso si trovassero a fronteggiare un attentato del genere. "Probabilmente ha notato che le barriere di sicurezza erette intorno ai mercati sarebbero state inutili contro i terroristi con armi da fuoco"."Le autorità tedesche hanno aperto le frontiere a terroristi e criminali di tutto il mondo invece di proteggere la popolazione da loro. Danno spesso ridicoli consigli su come i tedeschi dovrebbero prendersi cura di se stessi, ammettendo così completamente la loro impotenza dinanzi al problema che hanno creato".Per contrastare questo fenimeno dilagante, Schmidt ha riferito che il suo partito, l"AfD, ha richiesto la chiusura immediata delle frontiere a tutti i clandestini ed a chi si trovi sprovvisto di regolari documenti d"identità. Necessaria anche l"espulsione dal Paese di "criminali stranieri e potenziali terroristi".
    Violenza a scuola, bullo rimproverato pesta a sangue l’insegnante

    Violenza a scuola, bullo rimproverato pesta a sangue l’insegnante


    Arriva da Còmiso (Ragusa) la notizia dell"ennesimo episodio di violenza avvenuto fra le mura di un edificio scolastico. Ancora una volta ad essere preso di mira è stato un insegnante, brutalmente pestato da uno degli studenti dell"istituto.Il fatto,...

    Arriva da Còmiso (Ragusa) la notizia dell"ennesimo episodio di violenza avvenuto fra le mura di un edificio scolastico. Ancora una volta ad essere preso di mira è stato un insegnante, brutalmente pestato da uno degli studenti dell"istituto.Il fatto, avvenuto lo scorso 4 dicembre, è stato riportato dai quotidiani locali soltanto nella giornata odierna, ma permane ancora un certo riserbo.Secondo quanto ricostruito sino ad ora, a rendersi autore della violenza è un ragazzo di 18 anni. Un vero e proprio bullo che, prima di rivolgere la sua furia verso l"insegnante, stava vessando un compagno più piccolo, aggredito dopo la fine delle lezioni.[[video 1617353]]Il docente, notato il trambusto, è subito intervenuto in difesa del ragazzino, rimproverando il 18enne ed intimandogli di recarsi immediatamente insieme a lui dal preside."Ma tu chi sei?" ha sbottato il violento, come riportato da "La Sicilia", per poi tacere e seguire il professore senza dare più alcun cenno di ribellione. Una calma apparente, tuttavia. Il pensiero di essere già nei guai non ha sfiorato minimante l"adolescente, che ad un certo punto ha attaccato l"insegnante, sferrandogli un pugno. Dopo avere incassato il primo colpo improvviso, il docente è stato investito da una vera e propria raffica di pugni sferrati alla testa.Immediato l"intervento di un collega della vittima, che ha cercato di fermare e di allontanare il 18enne. Quest"ultimo, ormai in preda alla furia, ha attaccato anche il secondo professore, continuando a lanciare pesanti minacce.In breve sono sopraggiunti altri tre insegnanti e lo stesso dirigente scolastico, e finalmente è stato riportato l"ordine. Ma una simile violenza, ripresa fra l"altro dalle telecamere di sorveglianza presenti nell"edificio, ha lasciato tutti (professori e corpo studentesco) letteralmente allibiti.L"insegnante aggredito, che stava perdendo sangue dalla testa, è stato accompagnato al pronto soccorso dell"ospedale "Regina Margherita". Per lui sette giorni di prognosi.Il 18enne, espulso dalla scuola, è stato inoltre denunciato alle forze dell"ordine, ora in possesso delle immagini video che attestano l"intera vicenda.
    Il principe Harry rinuncia alla caccia per Meghan

    Il principe Harry rinuncia alla caccia per Meghan


    Secondo le ultime indiscrezioni che sono trapelate dal Mail on Sunday, celebre tabloid inglese, il Principe Harry non parteciperà all"annuale battuta di caccia che si svolge a Sandringham, tenuta dei Windsor, il giorno di Santo Stefano. La ragione di...

    Secondo le ultime indiscrezioni che sono trapelate dal Mail on Sunday, celebre tabloid inglese, il Principe Harry non parteciperà all"annuale battuta di caccia che si svolge a Sandringham, tenuta dei Windsor, il giorno di Santo Stefano. La ragione di tale rinuncia è sua moglie, Meghan Markle.La neo duchessa di Sussex è una fervente animalista, non a caso non indossa nessun tipo di pelliccia, e soprattutto non sopporta i "giochi di sangue" in cui gli animali sono messi a rischio o sono sotto sforzo fisico. Il Principe Harry da bravo marito, decise di rinunciare alla battuta di caccia e passare più tempo insieme alla moglie. "Harry è cambiato dopo il matrimonio con la Markle" spiega al tabloid una fonte vicina alla coppia di sposi reali, "è diventato sensibile, anche su questioni ambientali." E poi aggiunge: "Ha avuto anche uno scambio di opinioni con la Markle lo scorso anno dopo che il Principe Harry è andato in Germania con amici per una battuta di caccia. Ora ha preso la decisione di non presentarsi all"evento previsto il 26 dicembre."Il giornale che riportato lo scoop ammette però che, la decisione di Harry, non avrebbe fatto altro che inasprire il rapporto con il fratello William, già provato dal carattere tutto pepe della Markle e dei dissidi che la stessa duchessa avrebbe avuto con la moglie. Alla battuta di caccia, guidata dal Principe Carlo, parteciperà per la prima volta il piccolo George, figlio di William e Kate. I gossip si rincorrono da giorni oramai, ma secondo il Times e il The Guardian, si tratterebbero di semplici illazioni.
    Gol e spettacolo all'Olimpico: la Roma vince 3-2 contro il Genoa

    Gol e spettacolo all'Olimpico: la Roma vince 3-2 contro il Genoa


    La Roma di Eusebio Di Francesco va sotto due volte contro il Genoa di Cesare Prandelli ma alla fine riesce a spuntarla e vince in rimonta per 3-2 grazie ai gol di Federio Fazio, Justin Kluivert e Bryan Cristante. I gol di Piatek e Hiljemark avevano...

    La Roma di Eusebio Di Francesco va sotto due volte contro il Genoa di Cesare Prandelli ma alla fine riesce a spuntarla e vince in rimonta per 3-2 grazie ai gol di Federio Fazio, Justin Kluivert e Bryan Cristante. I gol di Piatek e Hiljemark avevano illuso il Grifone che esce dal campo sconfitto ma con l'onore delle armi dato che ha giocato una partita alla pari con i padroni di casa che hanno tirato fuori l'orgoglio, dopo un periodo nero, e hanno ottenuto una vittoria fondamentale che permette alla Roma di perdere contatto con la zona Champions League. Il Genoa è stato sfortunato ed avrebbe meritato il pareggio anche perché gli è stato negato un rigore solare al 94" per fallo di Florenzinsu Pandev, non rivisto al Var. La squadra di Di Francesco, infatti, sale a quota 24 punti come il Sassuolo, a quota 24 punti, mentre il Genoa resta fermo a quota 16Dopo un primo quarto d'ora di sostanziale equilibrio il primo reale pericolo è apportato da Zaniolo che trova una deviazione in angolo. Passa un minuto e il Genoa passa clamorosamente in vantaggio con Piatek, al 12esimo centro in campionato, che approfitta della papera di Olsen che si fa passare il pallone sotto le gambre sul tiro non irresistibile di Hiljemark. Fazio sfiora il gol al 25' e al 31' il difensore sigla il pareggio su assist di Zaniolo battendo con il destro Radu. Passano solo due minuti e il Genoa torna in vantaggio con Hiljemark che segna il 2-1 con un destro da pochi passi su assist di Sandro. La Roma resta in partita però e al 45' segna il pareggio con Kluivert che brucia Zukanovic e batte Radu.Nella ripresa Under sfiora il 3-2 al 46', mentre al 49' ecco un'altra papera di Olsen, sul tiro cross di Lazovic, che favorisce la rete di Bessa: passano due minuti e il Var annulla la rete del Genoa per il fuorigioco di Piatek. La Roma spinge al 59' trova il vantaggio con Cristante su assist di Kluivert e Olsen al 77' disinnesca un tiro di Piatek. Cristante coglie il palo all'83' e all'87' Piatek prova ancora a impensierire Olsen che blocca a terra. Pandev si divora il pareggio all'89' calciando alle stelle di sinistro da ottima posizione. Il Genoa reclama un rigore al 94" per una spinta di Florenzi a Pandev: per l"arbtiro non c"è nulla.Il tabellinoRoma: Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under (76' Santon), Zaniolo, Kluivert (80' Schick).Genoa: Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic (60' Pedro Pereira); Romulo (68' Pandev), Hiljemark, Sandro (63' Rolon), Bessa, Lazovic; Piatek, KouaméReti: 17' Piatek (G), 31' Fazio (R), 33' Hiljemark (G), 45' Kluivert (R), 59' Cristante (R)
    Sorpresa, agli americani di Blackrock fa più paura il debito dei tedeschi

    Sorpresa, agli americani di Blackrock fa più paura il debito dei tedeschi


    L'intervento di giovedì scorso del presidente della Bce, Mario Draghi, è andato a segno. Perchè ai piani alti di Blackrock è partito il "contrordine, compagni": comprare Btp, vendere Bund tedeschi.Parliamo della più grossa società di investimento...

    L'intervento di giovedì scorso del presidente della Bce, Mario Draghi, è andato a segno. Perchè ai piani alti di Blackrock è partito il "contrordine, compagni": comprare Btp, vendere Bund tedeschi.Parliamo della più grossa società di investimento al mondo, capace di spostare masse di miliardi di dollari con un clic. Una sorta di esploratore del mercato che, quando suona la carica, viene seguito a ruota dagli altri investitori internazionali, ma anche un interlocutore strategico di governi e autorità. Il gigante guidato da Larry Fink ha in gestione oltre 6mila miliardi di dollari in fondi comuni e dopo Draghi ha aggiornato il mercato il mercato circa i suoi investimenti futuri sui debiti sovrani nel mondo. Nella sua nota sul reddito fisso emessa dopo il meeting di giovedì a Francoforte: "In termini di posizionamento, manteniamo una piccola posizione lunga in titoli di Stato italiani, una corta invece sui Bund tedeschi e deteniamo posizioni selezionate in obbligazioni societarie europee".Ma perchè il colosso Usa ha cambiato strategia? Il governatore della Bce ha confermato la politica monetaria con la chiusura del programma di Quantitative Easing e il riacquisto dei titoli già in portafoglio (2.600 miliardi di euro in totale) per un periodo che gli analisti hanno interpretato in due anni, a fine 2020. Inoltre Draghi ha detto che la Bce "possiede strumenti per affrontare qualunque rovescio futuro", una frase ripresa subito dai siti finanziari americani. Blackrock ritiene quindi che l'Eurotower terrà "un approccio cauto e misurato prima di ritirarsi in maniera definitiva dalla politica monetaria espansiva". Certo, Draghi ha anche rivisto al ribasso le stime sulla crescita europea, ma gli investitori americani (e non solo) hanno apprezzato il calo di tensione tra Roma e Bruxelles sul rapporto deficit/pil che riduce il rischio di una Italexit dall'euro.Meglio tardi che mai. Considerando che in pochi mesi lo spread tra titoli di Stato italiani e tedeschi a dieci anni era schizzato da 120 a 300 con l'effetto che i Btp sono stati oggetto di grosse vendite sul mercato, soprattutto da parte dei big esteri che hanno temuto un'uscita del Paese dall'Eurozona. Da maggio in poi, stando ai dati di Bankitalia, la loro esposizione in Bot e Btp risulta diminuita di 68 miliardi.La stessa musica è suonata tra i piccoli risparmiatori privati - famiglie e imprese - la cui esposizione è scesa di circa 5 miliardi. Perché i rialzi dei rendimenti sono associati a una maggiore volatilità che potrebbe incidere negativamente sulla redditività se il cliente volesse smobilizzare l'investimento prima della scadenza.Ieri mattina, però, il rendimento del Btp biennale è arrivato a toccare un minimo allo 0,45% riportandosi su livelli che non si vedevano proprio da fine maggio, con lo spread chiuso a 270 punti. Resta sotto la soglia del 3% il rendimento del decennale che ha terminato la seduta al 2,95 per cento.
    Blitz dei comunisti nel cinema che proietta il film sulle foibe

    Blitz dei comunisti nel cinema che proietta il film sulle foibe


    Non c"è critica meno costruttiva di quella dettata dall"odio politico. Il livore ideologico è un sentimento che allontana dalla realtà e dal buon senso. È simile ad una febbre con allucinazioni. E allora può capitare di perdere il controllo e che di...

    Non c"è critica meno costruttiva di quella dettata dall"odio politico. Il livore ideologico è un sentimento che allontana dalla realtà e dal buon senso. È simile ad una febbre con allucinazioni. E allora può capitare di perdere il controllo e che di fronte allo stupro e all"infoibamento di una ragazza inerme qualcuno arrivi persino a pensare: "Beh, era una fascista".Quella ragazza è Norma Cossetto che a 22 anni è stata massacrata dai partigiani del maresciallo Tito per non aver rinnegato la sua italianità. Qualche giorno fa il film che racconta la sua storia (Red Land - Rosso Istria) è approdato al Cinema Zero di Pordenone mandando su tutte le furie un gruppetto di nostalgici del comunismo jugoslavo. Il motivo? La pellicola non è sufficientemente infarcita dei classici cliché della mitologia resistenziale e i partigiani non fanno la parte degli eroi ma dei macellai. La dinamica dell"accaduto la denuncia il consigliere regionale di Fratelli d"Italia Alessandro Basso dal suo profilo Facebook: "In occasione della proiezione di Red Land - scrive il consigliere - il sedicente Partito Comunista si è macchiato dell"infamia di consegnare un volantino che riporta falsità storiche innegabili".Nel volantino dei "compagni" Norma viene accusata di essere "una fascista, esponente della gioventù universitaria fascista e figlia di Giuseppe Cossetto segretario del Fascio del Comune di Santa Domenica di Visinada e già podestà di quel Comune". Come ad insinuare, neanche tanto velatamente, che la poveretta se l"è meritato tutto il male che le hanno fatto. Un concetto che diventa più esplicito nelle righe successive. Alla luce dei "massacri compiuti dai fascisti a danno della popolazione jugoslava", infatti, chi ha scritto il volantino si chiede: "È tanto strano se poi ci furono alcune vendette?". Alcune. Vendette. Che tutte sommate fanno circa 11mila vittime. Ma per i fanatici della stella rossa Red Land "è un film di pura propaganda" dove "i fatti storici vengono romanzati" e "l"immagine dei partigiani viene denigrata".Nel frattempo il consigliere Basso ha annunciato che si rivolgerà alle autorità competenti "per valutare eventuali ipotesi di reato, ascritte all"ignoranza più spinta unità alla volontà esplicita di seminare odio e miscredenza". Ecco perché la risposta delle istituzioni deve essere soprattutto "di tipo culturale", sottolinea Basso, che sta già lavorando per proiettare Red Land nelle scuole di Pordenone.[[fotonocrop 1617344]]
    Ecco l'identikit di Battisti: dell'ex terrorista non c'è traccia

    Ecco l'identikit di Battisti: dell'ex terrorista non c'è traccia


    Di Cesare Battisti non c'è traccia in tutto il Brasile. C'è una rete fatta di magistrati, politici e poliziotti che lo protegge da anni. Ma dopo che il presidente presidente uscente, Michel Temer, ha firmato la sua estradizione in Italia l'ex...

    Di Cesare Battisti non c'è traccia in tutto il Brasile. C'è una rete fatta di magistrati, politici e poliziotti che lo protegge da anni. Ma dopo che il presidente presidente uscente, Michel Temer, ha firmato la sua estradizione in Italia l'ex terrorista è formalmente ricercato.La polizia brasiliana - che per ora esclude la fuga all'estero dell'ex membro dei Pac - ha infatti diffuso il suo identikit in 20 varianti "con le principali possibilità di travestimento che potrebbero essere utilizzate", da quella con la barba a quella con il cappello o il berretto.[[fotonocrop 1617349]]"La polizia federale ha elaborato i ritratti con le principali possibilità di travestimento che potrebbero essere utilizzate dal cittadino italiano Cesare Battisti, che ha un mandato di arresto emesso dalla STF", si legge, "Qualsiasi informazione sul fuggitivo può essere fornita per telefono al (61) 2024-9180 o via e-mail all'indirizzo plantao.dat@dpf.gov.br. L'anonimato è totalmente garantito"."Secondo le ultime notizie si trova nello Stato di San Paolo", dice una fonte, ha riferito una fonte. La polizia ha anche diffuso un numero di telefono e un indirizzo email per ricevere qualsiasi informazione utile ad individuare l'ex terrorista, garantendo l'anonimato a chiunque lo segnali.
    Il Napoli gioisce al 92': Milik stende per 1-0 il Cagliari

    Il Napoli gioisce al 92': Milik stende per 1-0 il Cagliari


    Il Napoli di Carlo Ancelotti dopo la grande delusione in Champions League si rialza in campionato, anche se lo fa a fatica. Gli azzurri hanno espugnato per 1-0 il campo dell'ostico Cagliari di Rolando Maran che se l'è giocata alla pari e a viso aperto...

    Il Napoli di Carlo Ancelotti dopo la grande delusione in Champions League si rialza in campionato, anche se lo fa a fatica. Gli azzurri hanno espugnato per 1-0 il campo dell'ostico Cagliari di Rolando Maran che se l'è giocata alla pari e a viso aperto con i secondi in classifica. Ancelotti ha fatto un pò di turnover dopo le fatiche contro il Liverpool tenendo in panchina i quattro tenori Insigne, Mertens, Hamsik e Callejon. La partita è stata tirata ed equilibrata con il punteggio di 0-0 che sarebbe stato giusto per quanto fatto vedere in campo dalle due squadre. Milik, al 92' e su punizione, ha regalato però il successo al Napoli e con questo successo gli azzurri che salgono a quota 38 a meno otto dalla Juventus, mentre i sardi restano fermi a quota 17.Il primo tiro in porta della partita è del Napoli al 9' con Ounas che impegna Cragno in una parata semplice. Al 12' Ospina si salva su Faragò e al 28' Joao Pedro decolla di testa ma la sua conclusione termina a lato. Sul finale di primo tempo Ospina si salva ancora miracolosamente sul tiro di Faragò. Nella ripresa Romagna salva tutto su Fabian Ruiz, al 47'. Lo spagnolo un minuto dopo si divora il vantaggio a porta spalancata su invito di Malcuit. Milik va al tiro al 50' ma termina a lato, mentre al 52' per poco Zielinski non beffa Cragno. Il portiere del Cagliari si salva sul sinistro di Milik al 63'. Farias sbaglia tutto al 66' e Milik al 76' la mette fuori di testa su assist di Malcuit. Ospina si salva in due tempi all'82' sul tiro di Padoin. Koulibaly ci prova in rovesciata all'84' ma la sfera esce di molto. In pieno recupero, al 92', è Milik a regalare un successo inaspettato al Napoli con una punizione perfetta.Il tabellinoCagliari: Cragno; Pisacane (86' Cigarini), Romagna (80' Andreolli), Klavan, Padoin; Faragò, Bradaric, Ionita; Barella; Joao Pedro, Farias (69' Sau)Napoli: Ospina; Malcuit (80' Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan, Diawara (62' Mertens), Zielinski; Ounas (71' Insigne), MilikReti: 92' Milik (N)
    Di Battista e Di Maio in

    Di Battista e Di Maio in "ritiro". Il piano segreto anti-Salvini


    Il Movimento Cinque Stelle sente sempre di più il fiato sul collo della Lega. Il Carroccio secondo le ultime rilevazioni nei sondaggi sarebbe oltre quota 30 per cento con un margina di circa 5-4 punti sull'alleato di governo. Il centrodestra unito,...

    Il Movimento Cinque Stelle sente sempre di più il fiato sul collo della Lega. Il Carroccio secondo le ultime rilevazioni nei sondaggi sarebbe oltre quota 30 per cento con un margina di circa 5-4 punti sull'alleato di governo. Il centrodestra unito, sempre nei sondaggi, si attesterebbe ad una quota che sfonda il muro del 40 per cento. Tutti dati e tutte cifre che hanno fatto scattare l'allarme tra i pentastellati in vista l'Europee di maggio prossimo.Da qui sarebbe scattato il piano per una "rimonta" sulla Lega che però passerebbe dalle mani di Di Battista. Infatti, secondo quanto rivela un retroscena dell'Adnkronos, i piani alti dei Cinque Stelle starebbero pensando di "spedire" in ritiro in una località segreta Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. Dibba di fatto potrebbe trascorrere le ferie natalizie in un luogo sconosciuto con il vicepremier lontano dalla famiglia. Sempre secondo alcune indiscrezioni Di Maio insieme a Di Battista dovrà lavorare ad un piano ad hoc per le Europee che vedrà in primo piano proprio Dibba. Insomma i 5 Stelle di fatto adesso provano a imbarcare nuovamente Dibba per dare una scossa al Movimento che teme sempre di più la fuga in avanti della Lega.
    Nuoto, Federica Pellegrini conquista la 50esima medaglia in carriera

    Nuoto, Federica Pellegrini conquista la 50esima medaglia in carriera


    Federica Pellegrini conquista la 50esima medaglia in carriera con il bronzo nella 4x100 mista donne ai Mondiali di nuoto in vasca corta di Hangzou.Si sono chiusi oggi i Mondiali in vasca corta con l'argento di Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero,...

    Federica Pellegrini conquista la 50esima medaglia in carriera con il bronzo nella 4x100 mista donne ai Mondiali di nuoto in vasca corta di Hangzou.Si sono chiusi oggi i Mondiali in vasca corta con l'argento di Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero, sorpassato all'ultima vasca dall'ucraino Romanchuk e con il bronzo della 4x100 mista femminile. Le azzurre avevano concluso la gara al quarto posto dopo un grande recupero di Federica Pellegrini nell'ultima vasca nella frazione a stile libero e poi hanno agguantato il podio grazie alla squalifica dell'Australia.L'oro è andato agli Stati Uniti, secondo posto per la Cina e terza piazza per le italiane Il quartetto azzurro composto da Margherita Panziera, Martina Carraro, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini che con il tempo di 3'51"38 hanno stabilito il nuovo record italiano. E' la 50esima medaglia conquistata dalla Pellegrini nella sua lunga carriera internazionale che partì dall'argento alle Olimpiadi di Atene nei 200 stile libero a soli 16 anni e culminata con la conquista dell'oro e il record mondiale nella stessa disciplina a Pechino 2008, fino allo storico traguardo di oggi, di sicuro un buon auspicio per l'appuntamento di Tokyo, che vedrà la conclusione della sua carriera.E sono 50 #15anni di onorata carriera... grazie a tutti #chestaffetta #unpodiculocivuoleognitanto @ Hangzhou, China https://t.co/c3soxS0ZJp- Federica Pellegrini (@mafaldina88) 16 dicembre 2018
    Il giallo del post del M5S

    Il giallo del post del M5S "Arriva una sorpresa" Gli utenti: "Torna Dibba?"


    "Per tutti quelli che aspettano con ansia la GRANDE SORPRESA, ARRIVA". E il - criptico - post apparso oggi nel gruppo Facebook del Movimento 5 Stelle, la pagina chiusa in cui i "fan" del movimento discutono dell'operato del governo e del partito, ma...

    "Per tutti quelli che aspettano con ansia la GRANDE SORPRESA, ARRIVA". E il - criptico - post apparso oggi nel gruppo Facebook del Movimento 5 Stelle, la pagina chiusa in cui i "fan" del movimento discutono dell'operato del governo e del partito, ma anche quella attraverso la quale lo stesso M5S dà annunci e comunicazioni ai propri sostenitori.Così a ora di pranzo è partito "l'hype", la tecnica - spesso usata dal marketing e da chi fa comunicazione - per creare attesa attorno a qualcosa, sia esso un prodotto da lanciare o un annuncio.[[fotonocrop 1617321]]Il post ha ovviamente scatenato i commenti. Tra i commenti entusiastici e le risposte laconiche dell'account "MoVimento 5 Stelle" che si limita a dire "È una sorpresa" a chi chiede maggiori dettagli, si fanno le ipotesi più disparate. Molti ipotizzano si parli dei provvedimenti promessi da Di Maio e di cui si sa ancora poco, come reddito di cittadinanza e taglio delle pensioni d'oro - proprio alla sforbiciata sono dedicati molti dei post più recenti, a dire il vero - o più genericamente alla manovra in dirittura d'arrivo.Ma l'auspicio e la speranza più ricorrente dei commentatori è uno: il ritorno di Alessandro Di Battista. A leggere i pareri degli iscritti al gruppo, sembra che il viaggio oltreoceano dell'ex deputato grillino abbia solo giovato alla sua popolarità: "Che bello Alessandro sta tornando", scrive una commentatrice su tutti, "Niente togliere a Di Maio persona che io stimo molto, ma Alessandro mi è molto mancato con i suoi interventi molto veri, Lui ci mette molto l'anima proprio come il nostro ministro Di Maio... che dire... li amo". E a un altro che esulta l'account del M5S risponde: "Ma quanto vi piace il Dibba?".Insomma, che sia proprio questa la sorpresa? E che Di Battista stia preparando il ritorno nella politica attiva in vista delle Europee? Per capirlo bisognerà attendere ancora. Di certo per Natale l'ex deputato sarà in Italia. Ed è pronto a un "ritiro" con Luigi Di Maio proprio per studiare la strategia grillina per le elezioni di maggio.
    Ora Di Maio conferma: sotto l'albero troveremo ​lo scippo sulle pensioni

    Ora Di Maio conferma: sotto l'albero troveremo ​lo scippo sulle pensioni


    Luigi Di Maio "restituisce il favore" a Matteo Salvini. Dopo l'annuncio in mattinata da parte del leader leghista sull'eliminazione dell'ecotassa fortemente voluta dai grillini, nel pomeriggio arriva un altro annuncio che porta la firma del grillino:...

    Luigi Di Maio "restituisce il favore" a Matteo Salvini. Dopo l'annuncio in mattinata da parte del leader leghista sull'eliminazione dell'ecotassa fortemente voluta dai grillini, nel pomeriggio arriva un altro annuncio che porta la firma del grillino: "Molti di voi mi chiedono se il taglio delle pensioni d"oro sarà nella legge di Bilancio. Sì: confermo e straconfermo, sia a nome del Movimento che della Lega come da accordi presi all"ultimo vertice. Ci sarà come ci eravamo impegnati a fare. E su questo non si discute perché siamo d"accordo tutti. Sotto l"albero quest"anno ci saranno meno privilegi e più diritti per iniziare bene il nuovo anno".Sostanzialmente il ministro conferma in modo chiaro la sforbiciata sulle pensioni d'oro a cui la Lega ha provato ad opporsi. Il grillino sottolinea un passaggiop: "Lo confermop a nome del Movimento e della Lega". Un po' la stessa formula usata da Salvini per confermare lo stop all'ecotassa: "Posso parlare a nome della Lega e del Movimento". Insomma Di Maio continua ad "inseguire" Salvini. E ora lo fa anche negli annunci...
    Roma, il coraggio del carabiniere aggredito:

    Roma, il coraggio del carabiniere aggredito: "Ho fatto solo il mio dovere"


    "Ho fatto solo il mio dovere, ho estratto la pistola per tenere lontani gli aggressori". È scosso ma sicuro di sé il carabiniere suo malgrado diventato protagonista della cronaca romana e italiana. Giovedì sera stava provando a difendere due tifosi...

    "Ho fatto solo il mio dovere, ho estratto la pistola per tenere lontani gli aggressori". È scosso ma sicuro di sé il carabiniere suo malgrado diventato protagonista della cronaca romana e italiana. Giovedì sera stava provando a difendere due tifosi tedeschi aggrediti da un gruppo di incappucciati a Trastevere quando il "branco" gli si è rivoltato contro. Lo hanno minacciato, gli hanno lanciato contro cassonetti dell'immondizia. Una bottiglia lo ha colpito alla testa ferendolo e costringendolo a indietreggiare per cercare rinforzi.Le immagini della follia capitolina hanno fatto il giro dei social network, indignato gli italiani e mosso la politica. Il ministro della Difesa Elisabetta Trentasi è schierata subito al fianco del militare elogiando il suo sangue freddo. Lo stesso ha fatto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, definendo "delinquenti e non tifosi" gli incappucciati autori delle minacce. E Giorgia Meloni ha inviato la sua solidarietà sperando che "gli assalitori vengano identificati e la paghino cara".I fatti risalgono a giovedì sera dopo la partita tra Lazio e Eintracht Francoforte. Ora saranno le indagini a stabilire esattamente cosa sia successo e, soprattutto, identificare i responsabili. Dalle prime ricostruzioni si apprende che il carabiniere sarebbe intervenuto per "individuare i responsabili di un pestaggio", ma - ha spiegato la Trenta - "il branco, tutti armati di spranghe e bastoni, ha reagito violentemente". "Infame, vattene, tene devi annà...", lo hanno insultato gli assalitori prima di colpirlo alla testa. Il militare ha riportato un trauma cranico giudicato guaribile in 7 giorni.Anche l'Arma dei Carabinieri ne ha difeso l'operato. "Sa di aver fatto solo il suo dovere. Ha estratto la pistola per tenere a distanza gli aggressori, ma ha fatto in modo di non sparare mantenendo fino all'ultimo, in condizioni molto difficili, il sangue freddo e la professionalità dovuti". Complimenti sono arrivati anche dal comandante generale, Giovanni Nistri, che si trova in visita ai carabinieri impegnati a Baghdad:"Un carabiniere aggredito a sua volta, per essere intervenuto in difesa di persone sottoposte a un pestaggio, ha evitato di sparare pensando non solo all'incolumità delle vittime, ma pure a quella dei suoi aggressori".[[video 1617262]]
    Luciana Littizzetto è tornata single?

    Luciana Littizzetto è tornata single? "Con Davide situazione delicata"


    Luciana Littizzetto pare sia tornata single. A raccontarlo è lei stessa al settimanale Di Più in edicola parlando di "una situazione delicata" che sta vivendo in questo periodo con il musicista Davide Graziano.I due stanno insieme da più di vent'anni...

    Luciana Littizzetto pare sia tornata single. A raccontarlo è lei stessa al settimanale Di Più in edicola parlando di "una situazione delicata" che sta vivendo in questo periodo con il musicista Davide Graziano.I due stanno insieme da più di vent'anni e dal 2006 hanno in affido due ragazzi di origine macedone, Vanessa (24 anni) e Jordan (21) Beljuli. "È una questione complicata, una roba complessa di cui non mi sento di parlare", dice però la Littizzetto al settimanale ora diretto da Osvaldo Orlandini dopo la morte di Sandro Meyer, "È qualcosa che ancora non mi sento di raccontare. Di questa cosa dico e non dico, anzi, preferirei non dire per niente perché proprio adesso non me la sento. Quello che posso dire è che stiamo vivendo una situazione delicata" .La comica - ospite fisso di Che Tempo che Fa - ha 54 anni e nel 1997 si è innamorata di Graziano (51 anni), produttore discografico e fotografo, oltre che batterista degli Africa Unite, una delle più celebri band reggae italiane. I due non si sono mai sposati - ed è questo il motivo per cui non hanno mai adottato Vanessa e Jordan -. Dei ragazzi qualche anno fa la Littizzetto parlava come "dell"amore puro e assoluto della mia vita". "Devi sapere che soffrirai perché alla base di tutto c"è un abbandono, una ferita che non si rimargina mai e che per quanto amore tu dia, a intervalli regolari torna a galla come una ventata venefica. E devi farci i conti", diceva l'attrice un paio d'anni fa parlando dell'affido, "Mi spiace che le istituzioni non supportino affatto i genitori affidatari: tu sei visto come la soluzione a un problema e basta. Invece avremmo bisogno di essere sostenuti e rispettati".
    Serie A, la Fiorentina manda ko 3-1 l'Empoli. Vittorie per Sassuolo e Samp

    Serie A, la Fiorentina manda ko 3-1 l'Empoli. Vittorie per Sassuolo e Samp


    Dopo gli anticipi di ieri che hanno visto le vittorie di rigore di Inter e Juventus contro Udinese e Torino, la 17a giornata di Serie A è proseguita con l'anticipo dell'ora di pranzo tra la Spal di Leonardo Semplici e il Chievo Verona di Mimmo Di Carlo...

    Dopo gli anticipi di ieri che hanno visto le vittorie di rigore di Inter e Juventus contro Udinese e Torino, la 17a giornata di Serie A è proseguita con l'anticipo dell'ora di pranzo tra la Spal di Leonardo Semplici e il Chievo Verona di Mimmo Di Carlo terminato con uno scialbo 0-0. Alle 15 si sono giocate altre tre partite con la Fiorentina di Pioli che ha vinto per 3-1 in rimonta il derby contro l'Empoli: al gol di Krunic hanno risposto Mirallas, Simeone e Dabo.Il Sassuolo di De Zerbi ha espugnato per 2-0 il campo del Frosinone di Longo grazie alle reti di Duncan e Berardi, mentre la Sampdoria di Giampaolo ha regolato per 2-0 il Parma di D'Aversa con le reti di Caprari e Quagliarella. Alle 18 il Napoli di Ancelotti giocherà sul campo del Cagliari di Rolando Maran, mentre alle 20:30 la Roma di Di Francesco proverà ad uscire dalla crisi in casa contro il Genoa di Ivan Juric. Domani alle 20:30 la Lazio di Inzaghi giocherà sul campo dell'Atalanta, mentre martedì sera alle 20:30 Bologna-Milan chiuderà la 17a giornata di Serie A.LA CLASSIFICA DI SERIE A: JUVENTUS 46, NAPOLI 35, INTER 32, MILAN* 26, LAZIO* 25, SASSUOLO 24, SAMPDORIA 23, TORINO E FIORENTINA 22, ATALANTA*, ROMA E PARMA 21, FIORENTINA 19, CAGLIARI 17, EMPOLI, GENOA E SPAL 16, UDINESE 13, BOLOGNA* 11, FROSINONE 8, CHIEVO VERONA 4.
    Salvini attacca l'Uefa:

    Salvini attacca l'Uefa: "Accanimento sul Milan e sulle squadre italiane"


    Il Milan festeggia oggi 119 anni di storia: il club rossonero infatti fu fondato nel 1899. In concomitanza con il compleanno della società, però, anche la Curva Sud Milano festeggia un anniversario importante: i 50 anni dalla sua fondazione. I tifosi...

    Il Milan festeggia oggi 119 anni di storia: il club rossonero infatti fu fondato nel 1899. In concomitanza con il compleanno della società, però, anche la Curva Sud Milano festeggia un anniversario importante: i 50 anni dalla sua fondazione. I tifosi si sono riuniti all'Arena Civica per celebrare questi due eventi e con loro c'era anche il Ministro degli Interni Matteo Salvini che ha toccato diverse tematiche:"Gattuso? Fa bene l'allenatore. Conte? Parlo solo di chi c'è...". Il vice Premier ha poi parlato della disfatta di Atente in Europa League: "Ad Atene ho pensato anche io che Cutrone dovesse rimanere in campo. Ma non l'ho detto. E Higuain può fare meglio". Salvini, inoltre, secondo quanto riportato da Adnkronos, ha parlato anche della sentenza Uefa che ha stabilito una multa di 12 milioni di euro per il Milan, per aver violato il fair play finanziario nel triennio 2014-2017, pareggio di bilancio entro il 2021 e rosa ridotta per le competizioni europee: "Mi sembra che esistano due pesi e due misure in Europa a tutti i livelli. L'Europa non ama Italia e in questo caso le squadre italiane. Mi sembra che sul Milan e squadre italiane ci sia attenzione e un accanimento particolare. Però siamo più forti di tutto e di tutti. Tifo Milan da 40 anni, non mi arrendo per una sentenza. Mi piacerebbe vedere una squadra più italiana, torneremo grandi".
    Aggredita una deputata grillina:

    Aggredita una deputata grillina: "Disumano: frattura alle costole"


    È stata aggredita brutalmente e le hanno spaccato le costole. La deputata del Movimento Cinque Stelle e portavoce grillina, Mara Lapia, è stata presa di mira in un supermercato di Nuoro e picchiata selvaggiamente.A darne notizia il capogruppo...

    È stata aggredita brutalmente e le hanno spaccato le costole. La deputata del Movimento Cinque Stelle e portavoce grillina, Mara Lapia, è stata presa di mira in un supermercato di Nuoro e picchiata selvaggiamente.A darne notizia il capogruppo pentastellato Francesco D'Uva. "Tutta la solidarietà del gruppo del MoVimento 5 Stelle va alla nostra portavoce brutalmente aggredita da un uomo in un supermercato di Nuoro - dice il grillino - Mara è stata prima aggredita verbalmente e poi fisicamente ed ha riportato una frattura costale e varie contusioni". Non è ancora ben chiaro cosa sia successo e i motivi che hanno portato all'aggressione. "Sono in corso indagini per ricostruire l'accaduto - spiega D'Uva - gravissimo e intollerabile che un uomo, in modo becero e disumano, si accanisca violentemente nei confronti di una donna fino a ridurla in quelle condizioni"."A nome di tutto il gruppo del MoVimento 5 Stelle - conclude il capogruppo - dico a Mara che le siamo vicini e che abbiamo bisogno di lei. Tutti noi sappiamo che sei una donna forte e ti risolleverai da questo brutto incubo". Solidarietà alla collega arriva anche dal capogruppo al Senato, Stefano Patuanelli: "La brutale aggressione sia verbale sia fisica subita dalla nostra deputata Mara Lapia è un fatto gravissimo e intollerabile - dice - Esprimo a Mara la vicinanza mia e di tutto il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle al Senato, augurandole di tornare presto al lavoro perché abbiamo bisogno della sua tenacia".
    Bruxelles, corteo contro Global compact: scontri tra polizia e manifestanti

    Bruxelles, corteo contro Global compact: scontri tra polizia e manifestanti


    Sono ore di tensione a Bruxelles, dove due manifestazioni stanno paralizzando il centro della città. Circa 5mila persone si sono date appuntamento per protestare contro il Global compact, approvato a Marrakech lo scorso 10 dicembre. In parallelo, un...

    Sono ore di tensione a Bruxelles, dove due manifestazioni stanno paralizzando il centro della città. Circa 5mila persone si sono date appuntamento per protestare contro il Global compact, approvato a Marrakech lo scorso 10 dicembre. In parallelo, un altro migliaio di manifestanti è in marcia contro il razzismo.Secondo quanto riferito dai media locali, i partecipanti alla prima manifestazione hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine, che hanno risposto cercando di disperderli con cannoni ad acqua. Tra gli slogan scanditi, "Prima il nostro popolo", "Basta, chiudiamo le frontiere" e diverse richieste di dimissioni al premier Charles Michel. In Belgio, il Global compact aveva già aperto una crisi di governo.[[video 1617327]]A organizzare il loro corteo "contro Marrakesh", gruppi di estrema destra e associazioni di destra. I manifestanti, alcuni dei quali a volto coperto, hanno inoltre tentato di entrare nel palazzo che ospita la Commissione dell'Unione europea a Bruxelles. Il sindaco Philippe Close ha dato notizia di 70 persone arrestate.Le proteste erano state vietate dalle autorità cittadine per il timore di scontri, ma il Consiglio di Stato aveva annullato la decisione ritenendo le motivazioni "non sufficienti" a limitare la libertà di manifestare.Oltre al corteo contro il Global compact, si sta svolgendo una pacifica contromanifestazione antirazzista che vede la partecipazione di un collettivo di Gilet gialli.Tous les bâtiments de l'union européenne sont attaqués !!#MarsTegenMarrakesh #MarcheContreMarrakech #Bruxelles #Brussel pic.twitter.com/unx6RAf8UD- pierrebxl (@pierrebxl) 16 dicembre 2018
    Migranti, Fico vuole il Global Compact:

    Migranti, Fico vuole il Global Compact: "Me ne frego dei sondaggi"


    Roberto Fico non cambierà idee in base ai sondaggi. Anche se l'accoglienza ai migranti "non tira", lui "se ne frega" di quello che pensano gli elettori. Intervistato da Lucia Annunziata su Rai3, il presidente della Camera parla di Tav, reddito di...

    Roberto Fico non cambierà idee in base ai sondaggi. Anche se l'accoglienza ai migranti "non tira", lui "se ne frega" di quello che pensano gli elettori. Intervistato da Lucia Annunziata su Rai3, il presidente della Camera parla di Tav, reddito di cittadinanza, ecotassa, indipendenza del Parlamento e manovra economica."Se devo muovermi ogni settimana in conseguenza del sondaggio, non faccio politica, faccio altro", dice a 'In mezz'ora in più' il grillino. "Se il sondaggio dice che l'accoglienza dei migranti non 'tira' più, io me ne frego del sondaggio. Perché so che c'è un fenomeno che va governato, non posso cambiare le mie politiche in base a un sondaggio", aggiunge. "Se il sondaggio cambia me, perdo tutto, perdo la visione e la politica". Tanto che ora detta la linea anche sul Global Compact: "Dobbiamo firmare il patto globale sulla migrazione - dice - per sederci al tavolo e dire la nostra. Starci è importantissimo".La critica ai sovranistiChe Fico e Salvini non siano sulla stessa lunghezza d'onda quando si parla di migranti è ormai cosa nota. Una fronda interna al M5S, che si sussurra veda in Roberto il suo faro, ha provato a mettere i bastoni tra le ruote al dl Sicurezza del ministro dell'Interno. E Fico sembra proprio pensare al leader della Lega quando afferma che "sui problemi come quello dei migranti non dobbiamo polarizzare il dibattito, né fare propaganda, oltre a usare un linguaggio appropriato". Ecco perché invece di "sovranismo", il presidente della Camera vorrebbe parlare di "autosufficienza".La posizione sull'ecotassaUscendo dal discorso migrati, Fico si lascia sfuggire qualche commento anche sull'ecotassa "seppellita" da Salvini dopo la querelle sull'emendamento realizzato dalla Lega. "Non entro nel merito dell'emendamento, ma tutto dipende da che Paese vogliamo diventare. Dobbiamo dare un'impronta culturale all'Italia - dice il presidente - chiaro che gli inquinanti andranno tassati".L'attacco a GiorgettiMa a aumentare le tensioni tra Lega e M5S sono soprattutto le frasi dedicate dal grillino al sottosegretario Giorgetti. Motivo dello scontro le dichiarazioni di ieri del leghista sul reddito di cittadinanza. "È un'ingiustizia da qualsiasi punto la prendi questa dichiarazione. Puoi dire che non condividi quella idea - attacca il presidente della Camera - Non potrei mai discriminare una persona per la sua idea, mi piacciono tutti gli italiani che esprimono il loro pensiero liberamente".
    Stoccarda, il padre del capitano muore sugli spalti

    Stoccarda, il padre del capitano muore sugli spalti


    Stava guardando dalla tribuna il figlio vincere con la sua squadra quando si è accasciato sul seggiolino. Il padre di Christian Gentner, capitano dello Stoccarda, è morto mentre il figlio festeggiava la vittoria negli spogliatoi.Il maloreSi stavano...

    Stava guardando dalla tribuna il figlio vincere con la sua squadra quando si è accasciato sul seggiolino. Il padre di Christian Gentner, capitano dello Stoccarda, è morto mentre il figlio festeggiava la vittoria negli spogliatoi.Il maloreSi stavano giocando i minuti finali del match tra Stoccarda e Hertha. La squadra di casa, in vantaggio 2 a 1, era in procinto di festeggiare la vittoria e l'allontanamento dalla zona retrocessione. All'improvviso gli steward hanno visto un uomo accasciarsi sul seggiolino della tribuna-vip. Hernert Gentner, padre del centrocampista 33enne, è stato colto da un malore. Inutili i tentativi di rianimare l'uomo.La società ha fatto subito chiamare il capitano che stava festeggiando con i compagni negli spogliatoi. La festa della squadra si è trasformata così in un dramma. Poco dopo, lo Stoccarda ha dato notizia dell'evento con una nota ufficiale sul proprio sito: "Il padre del nostro capitano Christian Gentner è morto subito dopo la partita casalinga contro l'Hertha BSC nello stadio. Il club, in queste ore così difficili, è vicina alla famiglia".
    La Lazio piange Pulici: muore a 72 anni lo storico portiere del primo scudetto

    La Lazio piange Pulici: muore a 72 anni lo storico portiere del primo scudetto


    La Lazio e il mondo del calcio italiano piangono la morte di Felice Mosé Pulici, ex portiere biancoceleste scomparso oggi all'età di 72 anni. L'ex estremo difensore di Lecco, Novara, Monza e Ascoli, tra l'altro, avrebbe compiuto 73 anni la prossima...

    La Lazio e il mondo del calcio italiano piangono la morte di Felice Mosé Pulici, ex portiere biancoceleste scomparso oggi all'età di 72 anni. L'ex estremo difensore di Lecco, Novara, Monza e Ascoli, tra l'altro, avrebbe compiuto 73 anni la prossima settimana, essendo nato il 22 dicembre essendo a Sovico, in provincia di Monza e Brianza. Pulici, indimenticato portiere del primo Scudetto della Lazio si è spento dopo una lunga malattiaPulici, come detto, vinse lo storico scudetto con i biancocelesti nel 1974 con il club di Lotito che ha voluto esprimere, su Twitter, tutto il suo cordoglio per questa scomparsa: La S.S. Lazio, il suo Presidente, l'allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Felice, portiere della squadra biancoceleste che nel 1974 vinse il primo storico Scudetto". Pulici fu molto amato dai tifosi della Lazio con cui in cinque campionati mise insieme 150 presenze dal 1972 al 1977. La S.S. Lazio, il suo Presidente, l'allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Felice Pulici, portiere della squadra biancoceleste che nel 1974 vinse il primo storico ScudettoIl Club si unisce al dolore della famiglia pic.twitter.com/lKAM5q5gXA- S.S.Lazio (@OfficialSSLazio) 16 dicembre 2018
    La performance

    La performance "hot" di Miley Cyrus: va nuda sul palco


    Ancora una volta Miley Cyrus non ha perso l"occasione per far parlare di sé, e, come le riesce meglio per farlo usa il "linguaggio del corpo".Ieri sera, durante l"esibizione al Saturday Night Live, a cui ha partecipato insieme a Mark Ronson cantando...

    Ancora una volta Miley Cyrus non ha perso l"occasione per far parlare di sé, e, come le riesce meglio per farlo usa il "linguaggio del corpo".Ieri sera, durante l"esibizione al Saturday Night Live, a cui ha partecipato insieme a Mark Ronson cantando "Nothing Breaks Like a Heart" si è presentata sul palco praticamente con il seno in bella mostra.La giacca era completamente aperta e sotto neanche l"ombra di un reggiseno, soltanto pelle nuda. Inutile dire che sia i presenti sia i telespettatori poco hanno sentito della canzone concentrandosi sulla giacca appena appoggiata che ha rischiato di mostrare il seno da un momento all"altro.Non è successo per fortuna, perché in un"America bacchettona questo avrebbe creato non poco scompiglio, ma in ogni caso il suo look non è passato di sicuro inosservato creando non poco imbarazzo allo show dove centinaia di telespettatori hanno chiamato indignati.Ma la Cyrus è abituata a queste reazioni, e da starlette di Disney Channel si è bene presto trasformata in una bomba sexy e trasgrediva che fuma marijuana e non si fa certo problemi a mostrarsi senza veli o a twerkare sul palco di MTV.
    Gelo, nevicate e pioggia, maltempo da Nord a Sud

    Gelo, nevicate e pioggia, maltempo da Nord a Sud


    Allerta meteo gialla per tutta la Regione Campania a partire dalla mezzanotte. A diramare l'allarme, con conseguente criticità idrogeologica, è stata la Protezione civile. In questa giornata d'inverno in cui si sono avvertiti dei bruschi cali di...

    Allerta meteo gialla per tutta la Regione Campania a partire dalla mezzanotte. A diramare l'allarme, con conseguente criticità idrogeologica, è stata la Protezione civile. In questa giornata d'inverno in cui si sono avvertiti dei bruschi cali di temperatura, si prevedono anche nel territorio campano "precipitazioni diffuse con rovesci o temporali, anche di moderata intensità". Ma potrebbero registrarsi anche forti raffiche.Rischio idrogeologicoTra le principali conseguenze al suolo connesse alle piogge, sono stati indicati "Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno, scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali, occasionali fenomeni franosi superficiali, legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate".Le aree campane interessateLa perturbazione interesserà, dapprima, la Piana campana, il Casertano, Napoli, le isole e la costiera Sorrentino-amalfitana per poi estendersi all'interno del territorio. L'allerta sul territorio campano terminerà alle 23.59 di lunedì 17 dicembre.Neve su gran parte del PaeseLa neve è attesa, al Nord, a partire da oggi. E potrebbe arrivare in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna. Il peggioramento sarà graduale e si estenderà anche alle altre regioni, tranne il Trentino-Alto Adige e aree centro-settentrionali friulane. A provocare l'ondata di gelo sono gli effetti della perturbazione atlantica che si sta avvicinando da Ovest. Il dipartimento della Protezione civile ha, infatti, emesso un avviso di condizioni meteo avverse in cui è previsto che, da oggi pomeriggio, le nevicate (da deboli a moderate) potrebbero estendersi alle zone interne della Liguria, sulla Toscana orientale, a quote superiori a 300-500 metri, al di sopra di 400-600 metri nelle Marche. Dalla serata, infine, sono previste nevicate alò di sopra di 400-600 metri anche su Abruzzo e Umbria. Molte nubi, poi, anche sulla Sardegna.
    Ghedini:

    Ghedini: "Graviano vide orologio di Berlusconi? Notizia infondata"


    Il Fatto Quotidiano torna nuovamente ad infangare Silvio Berlusconi riportando alcune dichiarazioni di Giovanni Brusca. Il quotidiano diretto da Marco Travaglio mette nel mirino il leader di Forza Italia usando le parole dell'uomo che schiacciò il tasto...

    Il Fatto Quotidiano torna nuovamente ad infangare Silvio Berlusconi riportando alcune dichiarazioni di Giovanni Brusca. Il quotidiano diretto da Marco Travaglio mette nel mirino il leader di Forza Italia usando le parole dell'uomo che schiacciò il tasto del telecomando della strage di Capaci.Il Fatto cita un presunto scambio di battute avvenuto tra Matteo Messina Denaro e Giovanni Brusca in cui il boss di Castelvetrano, parlando di orologi, afferma: "Giuseppe Graviano ne ha visto uno di 500 milioni al polso di Berlusconi". Una frase questa che è stata poi riportata dallo stesso Brusca in un verbale reso al procuratore di Palermo Franco Lo Voi e all'aggiunto Marzia Sabella. L'episodio raccontato da Brusca però non trova alcun fondamento nella realtà come sottolinea il legale dell'ex Presidente del Consiglio, Niccolò Ghedini: "Ancora una volta Il Fatto Quotidiano su di una notizia irrilevante e palesemente infondata costruisce addirittura la prima pagina e vari articoli, tutti chiaramente diffamatori, senza dar conto che tutte le numerosissime risultanze processuali e le plurime archiviazioni a favore del Presidente Berlusconi hanno dato evidenza della assoluta inconsistenza di qualsiasi ipotesi consimile. Ovviamente saranno esperite tutte le azioni giudiziarie più opportune".
    Padova, colf ruba Rolex da 25mila euro: arrestata

    Padova, colf ruba Rolex da 25mila euro: arrestata


    Era appena al suo secondo giorno di prova come colf in un"abitazione di una famiglia benestante di Padova eppure non ha saputo resistere alla tentazione di rubare un preziosismo orologio appartenente alla coppia che gli aveva proposto un lavoro di cui...

    Era appena al suo secondo giorno di prova come colf in un"abitazione di una famiglia benestante di Padova eppure non ha saputo resistere alla tentazione di rubare un preziosismo orologio appartenente alla coppia che gli aveva proposto un lavoro di cui lei aveva bisogno.E così, sorpresa col bottino, una 37enne è finita ai domiciliari con l"accusa di furto aggravato. E, di sicuro, la sprovveduta ladra ora non potrà neanche più contare sull"impiego presso la casa delle sue vittime.Protagonisti, loro malgrado, della triste vicenda sono una coppia di padovani di mezza età che vivono nella centralissima via Patriarcato. Per tenere in ordine il loro appartamento, marito e moglie avevano scelto come domestica la 37enne.Giovedì la donna è arrivata per la seconda volta nell'appartamento con l"incarico di pulire il piano alto mentre i proprietari accoglievano alcuni paio di amici in salotto. Alle 13.30, finito il turno, la collaboratrice come se nulla fosse saluta e se ne va, facendo gli auguri di Natale mentre già si trovava sulla soglia della porta.Il motivo della sua fretta si svela nel giro di pochi minuti, quando la padrona di casa sale in camera e, sconvolta, non trova più il suo esclusivo Rolex Daytona in platino, brillanti e cinturino in pelle dal valore di circa 25mila euro.I sospetti sulla responsabilità della scomparsa del prezioso oggetto subito ricadono sulla colf, unica persona ad essere entrata nella stanza. Immediatamente, la coppia allerta i carabinieri di Prato della Valle in merito alla situazione che, a loro volta, inviano una pattuglia alla ricerca della possibile autrice del furto.Nel giro di poco tempo, le indagini degli uomini dell"Arma danno il loro frutto. La 37enne, infatti, viene individuata alla fermata dell'autobus davanti all'ex Hotel Plaza, in corso Milano.Al polso, in maniera alquanto sprovveduta, la ladra indossava il prezioso orologio. Una prova, questa, più che schiacciante che ha permesso ai carabinieri di arrestarla per furto aggravato. Il fermo è stato, poi, convalidato venerdì mattina durante il rito direttissimo.
    Renzi e il flop in tv, Salvini:

    Renzi e il flop in tv, Salvini: "Battuto pure dalla Signora in Giallo"


    Matteo Renzi ha cominciato col piede sbagliato la sua avventura in tv. Il suo "Firenze secondo me" andato in onda su Canale Nove ha raccolto l'1,8 per cento con 360mila spettatori. Un vero e proprio flop certificato da una bocciatura dell'Auditel. L'ex...

    Matteo Renzi ha cominciato col piede sbagliato la sua avventura in tv. Il suo "Firenze secondo me" andato in onda su Canale Nove ha raccolto l'1,8 per cento con 360mila spettatori. Un vero e proprio flop certificato da una bocciatura dell'Auditel. L'ex premier ha comunque ringraziato i (pochi) telespettatori che l'hanno seguito: "Buongiorno a tutti, grazie per i vostri messaggi! Sono in Cina per qualche ora, rientro domani per la legge di bilancio: non sono riuscito a rispondervi in tempo reale. Su #FirenzeSecondoMe grazie a tutti per i commenti, grazie davvero". Ma a commentare questa nuova avventura in tv di Renzi è stato anche Matteo Salvini: "Basta con gli applausi, chè poi mi monto la testa. E poi finisco a fare documentari su Milano che fanno l"1,8% di share: ha vinto anche la replica della "Signora in giallo".Parole che però non sono state gradite da qualche esponente dem come Michele Anzaldi che ha puntato il dito contro il ministro degli Interni: "Peccato per lui, magari gli sarebbe piaciuto e avrebbe imparato cose nuove. In caso contrario poteva cambiare canale. Si chiama libertà. In ogni caso si dice: 'de gustibus non disputandum est' e sarebbe corretto rispettare sempre il lavoro degli altri". Infine arriva anche il commento di Lucio Presta che ha di fatto prodotto la serie din documentari con Renzi: "Grazie a Nove a per aver creduto in Firenze Secondo Me, a Matteo Renzi ed a tutti quelli che si sono adoperati per rendere possibile che #firenzesecondome fosse migliore risultato della giornata di Nove".
    Luca Marin rivela: ''Sorpresi Federica Pellegrini in camera con Filippo Magnini...''

    Luca Marin rivela: ''Sorpresi Federica Pellegrini in camera con Filippo Magnini...''


    Impossibile non parlare della sua famosa ex, Luca Marin è tornato a parlare di Federica Pellegrini e di un episodio che la vide protagonista con Filippo Magnini nel 2011.Una storia d'amore che all'epoca conquistò tutti i rotocalchi quella tra Luca...

    Impossibile non parlare della sua famosa ex, Luca Marin è tornato a parlare di Federica Pellegrini e di un episodio che la vide protagonista con Filippo Magnini nel 2011.Una storia d'amore che all'epoca conquistò tutti i rotocalchi quella tra Luca Marin e Federica Pellegrini, resa ancora più intricata dal triangolo amoroso con Laure Manadou, la nuotatrice francese che Luca lasciò proprio per la Pellegrini. Marin, ospite alla trasmissione Rivelo in onda su Nove ha ripercorso quegli anni raccontando episodi completamente inediti.Era il 2011 quando gli atleti si trovavano in a Shanghai per i mondiali di nuoto quando Luca Marin sorprese Federica e Magnini insieme in camera d'albergo: ''Avevo percepito che ci fosse qualcosa che non andava, così non trovando Federica ho iniziato a bussare alla porta della camera di Magnini, picchiavo i pugni sulla porta, volevo mi aprissero. Cercavo solo un confronto''. Fu quello il segnale inequivocabile di una storia ormai conclusa nonostante prima di quell'episodio, i due avevano vissuto quattro mesi a Parigi e parlato anche di matrimonio ma ammette Marin: ''Non c'erano le basi''.All'epoca l'ex nuotatore cominciò a vivere un periodo buio, restando molto deluso dal tradimento di un amico come Magnini, che cercò di allontanare mentre i rapporti con Federica ora sono positivi: ''Non rinnego nulla del mio amore con Federica. Credo che dopo un determinato periodo di tempo due persone che si sono molto amate possano riuscire ad avere un rapporto normale''.
    Papa Francesco benedice il patto Onu:

    Papa Francesco benedice il patto Onu: "Global compact sia riferimento"


    Il global compact è stato adottato. Hanno esultato l'Onu, Angela Merkel e gli altri Stati firmatari nonostante le assenze (pesanti) di Stati Uniti, Italia, Austria, Ungheria e un'altra decina di Paesi contrari all'accordo sulle migrazioni. Ma oggi sul...

    Il global compact è stato adottato. Hanno esultato l'Onu, Angela Merkel e gli altri Stati firmatari nonostante le assenze (pesanti) di Stati Uniti, Italia, Austria, Ungheria e un'altra decina di Paesi contrari all'accordo sulle migrazioni. Ma oggi sul patto criticato da molti è scesa anche la benedizione di Papa Francesco, che all'Angelus in San Pietro ha dedicato alcuni passaggi del suo discorso ai fedeli assiepati sotto la finestra vaticana."La settimana scorsa - ha detto il Santo Padre - è stato approvato a Marrakech, in Marocco, il Patto Mondiale per una Migrazione Sicura, Ordinata e Regolare, che intende essere un quadro di riferimento per la comunità internazionale. Auspico pertanto che essa, grazie anche a questo strumento, possa operare con responsabilità, solidarietà e compassione nei confronti di chi, per motivi diversi, ha lasciato il proprio Paese, e affido questa intenzione alle vostre preghiere".Un messaggio chiaro, che si aggiunge a quello dei giorni scorsi ai nuovi ambasciatori della Santa Sede. "È essenziale - aveva detto Bergoglio - che il rispetto per la dignità umana e per i diritti umani ispiri e diriga ogni sforzo nell'affrontare le gravi situazioni di guerra e conflitti armati, di opprimente povertà, discriminazione e disuguaglianza che affliggono il nostro mondo e che negli ultimi anni hanno contribuito alla presente crisi delle migrazioni di massa. Nessuna efficace soluzione umanitaria a quel pressante problema può ignorare la nostra responsabilità morale, con la dovuta attenzione al bene comune, per accogliere, proteggere, promuovere e integrare coloro che bussano alle nostre porte in cerca di un futuro sicuro per loro stessi e per i loro figli".L'appoggio del Papa al Global Compact sulle migrazioni non potrà che riaprire il dibattito sul patto voluto dall'Onu. La Merkel nel suo discorso a Marrakech era stata applaudita per aver definito i migranti "portatori di "prosperità" e dalle Nazioni Unite era trapelata l'irritazione per la "falsa narrazione in materia di immigrazione" che avrebbe spinto alcuni Stati a non mettere la firma in calce al patto.Il primo ad abbandonare le trattative fu Trump, poi a valanga lo hanno seguito Australia, Austria, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Ungheria, Lettonia, Polonia, Slovacchia. Altri Stati hanno rinviato la decisione a data da destinarsi, come Italia, Bulgaria, Estonia, Israele, Slovenia e Svizzera.
    Auto contro tavolini del bar: un morto. Autista rischia linciaggio

    Auto contro tavolini del bar: un morto. Autista rischia linciaggio


    Era seduto all'estero di un bar insieme ad alcuni amici quando è stato travolto all'improvviso da un'auto che ha perso il controllo ed è piombata nel dehors del locale. Un 55enne di nazionalità egiziana e residente a Piacenza è morto schiacciato...

    Era seduto all'estero di un bar insieme ad alcuni amici quando è stato travolto all'improvviso da un'auto che ha perso il controllo ed è piombata nel dehors del locale. Un 55enne di nazionalità egiziana e residente a Piacenza è morto schiacciato contro il muro del bar.Sul posto sono arrivati subito i soccorsi, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Nell'impatto sarebbe rimasta ferita anche una donna che si trova ora ricoverata in ospedale, fuori pericolo. I fattiDalle prime ricostruzione, pare che l'auto sia finita dentro il dehors all'improvviso, dopo essersi scontrata con un'altra vettura. Sotto choc la conducente che è stata portata via dalle forze dell'ordine mentre veniva minacciata dagli amici della vittima.
    L'annuncio di Lele Mora:

    L'annuncio di Lele Mora: "Ora scendo in politica"


    Il manager dei Vip Lele Mora scende in politica. Lo ha annunciato lui stesso in un articolo sul suo giornale di gossip on line e su Facebook.L'intenzione del manager è quella di aderire al Partito Unione Cattolica di Ivano Tonoli con l'obiettivo di...

    Il manager dei Vip Lele Mora scende in politica. Lo ha annunciato lui stesso in un articolo sul suo giornale di gossip on line e su Facebook.L'intenzione del manager è quella di aderire al Partito Unione Cattolica di Ivano Tonoli con l'obiettivo di restituire "dignità e sacralità" ai valori umani. "È giunta l'ora di partecipare attivamente alla vita politica", ha dichiarato Mora. "Sono un uomo di destra cattolico ed attualmente non esiste una reale contrapposizione tra destra e sinistra. Pertanto, vi è una solo concezione della vita che può realmente aiutare l'Italia a ritornare ai fasti di un tempo: quella cattolica".Da qui la volontà del manger di entrare a far parte di Unione Cattolica, "partito politico che desta il mio interesse poiché guarda ai giovani ed ha nell'organico persone di cultura". "Il periodo storico nel quale viviamo - ha aggiunto il manager dei Vip - esige che si ritorni ai principi che la Chiesa e la religione cattolica incarnano. Si sono, difatti, smarriti i valori che danno senso all'esistenza. Basta osservare il senso di disorientamento che i giovani vivono per comprendere l'esigenza di dare spazio ad un partito che parli anche alle coscienze. Mi impegnerò, pertanto, affinché si ponga in essere un'azione politica finalizzata a restituire dignità e sacralità ai valori umani".
    Rubano alle slot machine del bar, i gestori li massacrano di botte

    Rubano alle slot machine del bar, i gestori li massacrano di botte


    Armati di mazze di ferro e bastoni i gestori di un locale alla Giustiniana si sono fatti giustizia da soli. Dopo aver sorpreso nel loro bar alcuni ladri intenti a scaricare le slot machine, i due uomini, con l'aiuto di tre amici, hanno dato il via al...

    Armati di mazze di ferro e bastoni i gestori di un locale alla Giustiniana si sono fatti giustizia da soli. Dopo aver sorpreso nel loro bar alcuni ladri intenti a scaricare le slot machine, i due uomini, con l'aiuto di tre amici, hanno dato il via al pestaggio.Come riporta il Messaggero, due scassinatori romeni con un marchingegno riuscivano a scaricare soldi mentre giocavano. Così uno dei gestori del locale ha avvertito alcuni amici che si sono presentati subito al bar per dare una lezione ai due ladri. Colpi alla testa e alle braccia, bastonate al petto con aste e mazze di ferro e di legno. Una delle due vittime è riuscita a scappare e a dare l'allarme.Quando le forze dell'ordine sono giunte sul posto hanno trovato i gestori del locale intenti a ripulire il bar dagli schizzi di sangue. Gli altri aggressori invece erano già scappati. Immediato l'arresto dei due baristi con l'accusa di tentato omicidio e rapina dato che, dopo il pestaggio, avrebbero sottratto alle vittime giubbotti e portafogli per recuperare parte del bottino. In manette sono poi finiti anche gli altri aggressori.I due presunti ladri romeni sono stati portati al pronto soccorso in codice rosso, con il volto e le costole fracassate.
    La Lega sfida ancora i grillini:

    La Lega sfida ancora i grillini: "Impossibile il reddito di cittadinanza ad aprile"


    Non si spegne lo scontro nella maggioranza. Dopo le scintille sull'ecotassa, il reddito di cittadinanza torna nuovamente ad agitare le acque del governo. Qualche giorno fa era stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti a...

    Non si spegne lo scontro nella maggioranza. Dopo le scintille sull'ecotassa, il reddito di cittadinanza torna nuovamente ad agitare le acque del governo. Qualche giorno fa era stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti a puntare il dito contro il sussidio grillino che di fatto a suo dire potrebbe aumentare il rischio del lavoro in nero. La risposta di Di Maio non si è fatta attendere: "Il contratto l'ho firmato con Salvini. E c'è il reddito di cittadinanza". Il leader leghista ha confermato che intende rispettare i patti, ma adesso arrivano le parole del sottosegretario Armando Siri a mettere in discussione le tempistiche per l'entrata in vigore del sussidio voluto dai penatastellati: "Il grande equivoco è parlare di una cosa che ancora non c'è e cioè il reddito di cittadinanza. Nella legge di Bilancio stiamo predisponendo dei fondi, nel merito la discussione è tutta da fare, e la faremo a gennaio con i decreti attuativi".Poi il ragionamento di Siri si fa più esplicito: "Non sarebbe più il reddito di cittadinanza voluto dal M5S? Le cose possono anche evolvere. E del resto l'erogazione è prevista da aprile, ma a quella data i centri per l'impiego non saranno pronti. Dunque se si vuole partire bisogna trovare una strada alternativa". Infine il sottosegretario ripropone il prgetto della Lega per destinare il reddito minimo direttamente alle imprese come fondo per la formazione di nuovi dipendenti: "Sia noi che il Movimento siamo per un sostegno al lavoro, ci metteremo al tavolo e troveremo una soluzione. Io ho proposto che il reddito sia erogato dalle imprese a chi intraprende un periodo di formazione in azienda. Con questa strada si evitano abusi e si dà maggiore dignità a chi a fine mese riceverà l'assegno. Ne ho parlato con Di Maio, non ha chiuso a questa ipotesi, che è piaciuta ai rappresentanti delle imprese ricevuti il 9 dicembre da Salvini al Viminale". Ma da Palazzo Chigi in serata provano a far chiarezza sulle cifre "ballerine" del reddito minimo: "La misura del reddito di cittadinanza non ha subito alcuna variazione. Infatti nelle previsioni iniziali abbiamo stimato che, nell"arco di 12 mesi per ognuno dei prossimi tre anni, i costi del reddito di cittadinanza sarebbero stati i seguenti: 2019: 9 miliardi, 2020: 9 miliardi, 2021: 9 miliardi".
    La lettera di Salvini ai terremotati:

    La lettera di Salvini ai terremotati: "Non smetto di pensare a voi"


    Ha voluto indirizzarla ai terremotati del Centro Italia. Matteo Salvini ha preso carta e penna e ha scritto una missiva, pubblicata dal Corriere dell'Umbria, per dimostrare la sua vicinanza alle famiglie e le imprese colpite dal sisma."Dopo la campagna...

    Ha voluto indirizzarla ai terremotati del Centro Italia. Matteo Salvini ha preso carta e penna e ha scritto una missiva, pubblicata dal Corriere dell'Umbria, per dimostrare la sua vicinanza alle famiglie e le imprese colpite dal sisma."Dopo la campagna elettorale non ho smesso di girare le città e le piazze. E non ho smesso di pensare alle vostre terre meravigliose", scrive Salvini presentando i provvedimenti che il governo ha messo in campo per aiutare quelle terre a ripartire e i terremotati a dimenticare l'immane tragedia che li ha travolti."A differenza di quanto fatto dai Governi precedenti che hanno sempre scelto politici", dice il ministro dell'Interno, l'attuale esecutivo rivendica la scelta di Piero Farabollini come commissario alla ricostruzione.Al centro dell'attenzione non solo terremoto. Ma anche le tradizioni dell'Italia centrale. Nei giorni scorsi il leader della Lega si era schierato a difesa del Palio di Siena e ora invia il suo messaggio anche ai risparmiatori traditi dalle banche, tra cui l'Etruria aretina.
    Zurigo, pullman va fuori strada

    Zurigo, pullman va fuori strada "Almeno un morto e 43 feriti"


    Un pullman proveniente da Genova e diretto a Düsseldorf è stato coinvolto in un grave incidente questa notte, intorno alle 4:15, nei pressi di Zurigo sull'autostrada A3. Il bus avrebbe sfondato le barriere sbandando e sarebbe finito con un muro. Ci...

    Un pullman proveniente da Genova e diretto a Düsseldorf è stato coinvolto in un grave incidente questa notte, intorno alle 4:15, nei pressi di Zurigo sull'autostrada A3. Il bus avrebbe sfondato le barriere sbandando e sarebbe finito con un muro. Ci sarebbe già una vittima, una donna italiana di 36 anni e almeno 44 feriti. Di questi tre sarebbero in gravi condizioni. L'autostrada in questo momento è bloccata in entrambi i sensi di marcia tra Brunau e Wiedikon. Le cause dell'incidente sono tutte da accertare.Nella zona è caduta neva per tutta la mattinata e i metereologi hanno lanciato l'allarme mettendo in guardia gli automobilisti. Quando sono arrivati i soccorsi diversi passeggeri erano ancora incastrati tra le lamiere. "C"era chi urlava, altri erano calmi, abbiamo dovuto agire con attenzione e senza fretta", ha affermato una portavoce dell'azienda che gestisce il bus. L'azienda appartiane ad una filiale Flixbus. "La nostra solidarietà va ai passeggeri interessati, ai conducenti dell"autobus e alle loro famiglie e amici", ha affermato una portavoce in un comunicato. A bordo del bus, oltre alla vittima c'erano altri 12 italiani.
    Le donne più influenti: la prima edizione italiana di

    Le donne più influenti: la prima edizione italiana di "Most influent innovative women"


    Donne influenti che con la loro attività professionale hanno contribuito a innovare, a far crescere il nostro sistema economico e produttivo. Sono state al centro della serata di premiazione della I Edizione italiana di "Most influent innovative women...

    Donne influenti che con la loro attività professionale hanno contribuito a innovare, a far crescere il nostro sistema economico e produttivo. Sono state al centro della serata di premiazione della I Edizione italiana di "Most influent innovative women 2018", promossa da due brand internazionali, Fortune e Food&Wine Italia e organizzato da Magenta srl. L"appuntamento è stato mercoledì 12 dicembre dalle ore 19,30 nella splendida cornice dell"AntonelloColonnaOpen, a Palazzo delle Esposizioni di Roma. L"edizione italiana della lista ha esordito quest"anno dando vita al premio "Most Influent Innovative Women" e lo ha fatto in collaborazione con un"altra testata di prestigio internazionale Food&Wine.La classifica Most Powerful Women promossa da Fortune (USA) nasce nel 1998 negli Stati Uniti per esaltare il valore delle donne nel mondo dell"impresa partendo dalla semplice quanto rivoluzionaria evidenza che le donne non solo stavano acquisendo un potere significativo nel mondo imprenditoriale ma, anche e soprattutto, che lo stavano facendo in un modo molto più interessante rispetto a un passato, anche recente, nel quale per prosperare dovevano comportarsi come uomini. Si stavano facendo portatrici di valori aggiunti che, nel tempo, stanno contribuendo a cambiare radicalmente le "regole d"ingaggio".Si è iniziato con la lista annuale delle 50 donne più potenti negli USA. L"elenco è diventato quindi una comunità, prima nazionale poi internazionale, che comprende le donne leader più importanti nel mondo degli affari, della filantropia, del governo e della pubblica amministrazione, della scienza, dell"istruzione e dell"arte. Il ruolo delle donne è valutato in base a quattro criteri: la dimensione e l"importanza dei loro affari; il valore anche etico e sociale della loro attività , la sua portata innovativa; l"evoluzione della loro carriera (quanto rapidamente è cresciuta e dove può arrivare) e l"influenza sociale e culturale della persona e del suo operato.Sette le donne premiate:Ornella Barra, Co-Chief Operating Officer per Walgreens Boots Alliance, per la sua ormai pluriennale presenza, unica donna italiana, nella classifica "Most Powerful women" di Fortune USA. Nella categoria generale sono state premiate ex aequo: Daniela Ducato (fondatrice di Edizero - ha trasformato l"azienda di famiglia, specializzata in materiali per l"edilizia, in un"impresa all"avanguardia nell"economia sostenibile, producendo con gli scarti di lavorazione, mettendo al bando materiali fossili e derivati del petrolio. Senza mai lasciare la sua Sardegna, con la sede produttiva a Gùspini nel medio campidano, con Edizero ha avviato una filiera di oltre 70 imprese dando lavoro a 600 persone) e a Riccarda Zezza (Ceo Life Based Value - Riccarda Zezza ha ideato insieme ad Andrea Vitullo nel 2012 il programma MAAM Maternity As A Master - un percorso di formazione che trasforma la genitorialità in un master per lo sviluppo di competenze trasversali.Nella categoria under 40 sono state premiate ex aequo: Giulia Baccarin (Ceo I-Care Italy - a 27 anni ha fondato la branch italiana di I-Care, azienda proprietaria del brevetto Wicare, oggi leader in Europa nella manutenzione predittiva con 150 ingegneri in 9 paesi. Insieme a Giovanni Presti, ha fondato Mipu, acceleratore di imprese innovative che attraverso intelligenza artificiale, machine learning e data science trasformano le aziende tradizionali in imprese 4.0.) e Adriana Santanocito/Enrica Arena (Orange Fiber - siciliane di nascita fondano una azienda che crea tessuti dalle bucce d"arancia, hanno instaurato una collaborazione con Ferragamo la- Ferragamo Orange Fiber Collection, omaggio alla creatività mediterranea).Il premio Food and Wine Italia è andato allo stesso modo, alla donna più influente e innovativa d"Italia nell"ambito dell"imprenditorialità enogastronomica nelle due categorie "generale" e "under 40" (Next Generation).Per la categoria generale a Lorenza Sebasti (Castello di Ama- nella sua cantina di Gaiole in Chianti Lorenza Sebasti produce vini conosciuti e venerati in tutto il mondo, dai Chianti Classico Gran Selezione all'Apparita. Ambasciatrice della sua terra, donna di straordinaria sensibilità, profonda appassionata d'arte, Sebasti ha anche trasformato la sua tenuta, nel corso degli anni, in un luogo di cultura di rilevanza internazionale, grazie a una delle più importanti collezioni d'arte contemporanea site-specific).Per la categoria under 40 a Chiara Maci (food blogger - mamma, sommelier, testimonial e volto televisivo, Chiara Maci dimostra con orgoglio la possibilità di coniugare con successo vita privata e professionale. Comunica il cibo in modo innovativo, con passione e competenza, la sua visione strategica al servizio delle aziende del settore food & beverage, la sua attitudine allo storytelling crossmediale.) L"autorevolezza e l"indipendenza delle scelte è stata garantita da un board presieduto da Monica Parrella e composto da Dea Callipo, Silvia Candiani, Tiziana Catarci, Lorena Dellagiovanna, Isabella Fumagalli, Vanessa Giovanetti, Francesca Moretti, Alessandra Perrazzelli e Barbara Saba. Le decisioni del board sono state ispirate dagli stessi quattro criteri americani.
    Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez: il vanitoso in casa è lui...

    Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez: il vanitoso in casa è lui...


    Storie di vita quotidiana quelle tra Cecilia Rodriguez ed Ignazio Moser (prossimo naufrago dell"Isola dei Famosi). I due ormai non solo condividono ogni momento insieme, ma lo fanno anche con i follower. Capita quindi che appena ti svegli la mattina...

    Storie di vita quotidiana quelle tra Cecilia Rodriguez ed Ignazio Moser (prossimo naufrago dell"Isola dei Famosi). I due ormai non solo condividono ogni momento insieme, ma lo fanno anche con i follower. Capita quindi che appena ti svegli la mattina riprendi il tuo fidanzato che sbuca (presumibilmente) dal bagno e... sorpresa invece della schiuma da barba lo vedi con una bella maschera di bellezza.Cose che non capitano certo tutti i giorni, ma sfido chiunque in ogni caso ad essersi accorti della maschera sul viso di Ignazio Moser quando si palesa in un mini boxer che mette bene in evidenza tartaruga e addominali che sembrano essere appena usciti da un bel ritocco al photoshop. Peccato che, trattandosi di un video, questo non è possibile, quindi quello che vediamo è tutto frutto di madre natura.Il video in ogni caso non sembra avergli fatto troppo piacere tanto che dopo una bella linguaccia, Ignazio se ne torna in bagno (forse sono passati i dieci minuti e deve correre a sciacquare la maschera) salutando cecilia con un bel dito medio. Archiviato l"affaire Monte (ora felicemente in coppia con Giulia Salemi) la coppia naviga a gonfie vele verso il matrimonio (almeno così si mormora) anche se, come già annunciato prima di approdarci ci sarà una sosta necessaria per far arrivare in Honduras Ignazio come naufrago all"Isola dei Famosi.Fa bene quindi a farsi tante maschere ora, perchè quando sarà sull"isola, tra fame, moschitos e tempeste ci sarà davvero poco da fare per curare la pelle. Meno male però che almeno sarà in costume!
    Harvey Weinstein rivela: “Jennifer Lawrence ha vinto l’oscar perché è venuta a letto con me”

    Harvey Weinstein rivela: “Jennifer Lawrence ha vinto l’oscar perché è venuta a letto con me”


    Clamorosa rivelazione nell"infinita storia di Harvey Weinstein il super potente produttore di Hollywood accusato da Asia Argento di averla molestata. Questa volta è finita al centro del gossip l"attrice premio Oscar Jennifer Lawrence.Tutto è iniziato...

    Clamorosa rivelazione nell"infinita storia di Harvey Weinstein il super potente produttore di Hollywood accusato da Asia Argento di averla molestata. Questa volta è finita al centro del gossip l"attrice premio Oscar Jennifer Lawrence.Tutto è iniziato quando Weinstein è stato citato in giudizio dall"attrice Jane Doe che ha affermato di essere stata molestata e costretta ad un rapporto orale da Weinstein che avrebbe minacciato in caso lei non avesse accettato, di rovinarle la carriera.Secondo alcuni documenti del tribunale Jane ha riferito che Weinstein le disse: "Ho dormito con Jennifer Lawrence e guarda ora dov"è, ha vinto un oscar. Il film in questione è "Il lato positivo - Silver Linings Playbook" del 2012 che fece vincere un Oscar alla Lawrence come migliore attrice e venne prodotto da Weinstein.Tirata in ballo la Lawrence ha subito smentito la cosa "Mi si spezza il cuore - ha detto - per tutte le donne che sono state vittime di Harvey Westein. Non ho mai avuto altro che una relazione professionale con lui, e questo è l"ennesimo esempio delle tattiche e delle menzogne che ha detto per attirare tante donne".Gli avvocati di Weinstein hanno in qualche modo "difeso" le affermazioni della Lawrence confermando che Weinstein stesso si dice dispiaciuto perché con lei ha avuto solo un rapporto professionale e rispettoso, e che è stata trascinata in questo brutto tentativo di diffamazione da qualcuna che voleva attirare l"attenzione della stampa (riferendosi a Jane Doe).Non sappiamo se questo sia vero o no, ma in ogni caso sembra che siano ormai pochissime le attrici americane che non hanno denunciato di aver subito molestie per poter lavorare. Un vaso di Pandora che scoperchiato sta facendo uscire rivelazioni davvero indicibili.
    Integratori alimentari:tutti i rischi di un utilizzo scorretto

    Integratori alimentari:tutti i rischi di un utilizzo scorretto


    Gli integratori alimentari devono essere assunti con moderazione e scelti con molta attenzione. Se non assunti in modo corretto gli integratori possono provocare gravi danni alla nostra salute.A sostenerlo è il Journal of the American Medical...

    Gli integratori alimentari devono essere assunti con moderazione e scelti con molta attenzione. Se non assunti in modo corretto gli integratori possono provocare gravi danni alla nostra salute.A sostenerlo è il Journal of the American Medical Association che lancia per primo l"allarme sull"abuso della prescrizione di integratori da parte dei medici. Ad occuparsi di una specifica inchiesta sull"argomento vi è anche la Federazione Italiana Scienze per la Vita.Nella maggior parte dei casi esaminati l"uso degli integratori interferisce con patologie e trattamenti farmacologici che procurano effetti negativi. Se assunti in maniera eccessiva, infatti, determinati oligominerali e vitamine provocano uno stato di tossicità. Molti antiossidanti in eccesso rischiamo di tramutarsi in pro- ossidanti andando ad intaccare il Dna e le membrane cellulari.Gli integratori alimentari sono utili solo se ne abbiamo realmente bisogno, ossia se siamo in presenza di una carenza fisiologica o patologica. Più efficaci solo le vitamine e i sali minerali che introduciamo nel nostro organismo quotidianamente con un"alimentazione sana e bilanciata ricca di frutta e verdure. A ribadire questa sana abitudine è la Dott.ssa Patrizia Hrelia della Società Italiana di Tossicologia. Ella dichiara che la frutta e la verdura sono in grado di garantire una maggiore e costante concentrazione nel sangue di vitamine e oligominerali, elementi vitali per il nostro benessere.Dietro l"utilizzo di questi integratori alimentari si nutrono molteplici aspettative e speranze. Spesso si pensa che essi possano essere una valida cura a determinate patologie e malattie. In realtà attraverso gli integratori si agisce solo sulla prevenzione di malattie degenerative e di tumori. Pertanto è compito dei medici e dei farmacisti non alimentare troppo le speranze e le aspettative dei consumatori di integratori fornendo loro una corretta ed efficace informazione. Essi devono informare in maniera veritiera e onesta sui rischi di sovradosaggio e sui rischi che si corrono con l"interazione di altri farmaci.
    Consigli efficaci per eliminare la pancetta

    Consigli efficaci per eliminare la pancetta


    La famigerata pancetta non ci lascia tregua. Sembra che si prendi gioco di noi quando decidiamo di dimagrire.È stato dimostrato che nemmeno una sessione di duecento addominali al giorno siano capaci di eliminarla. I nutrizionisti in vista delle feste...

    La famigerata pancetta non ci lascia tregua. Sembra che si prendi gioco di noi quando decidiamo di dimagrire.È stato dimostrato che nemmeno una sessione di duecento addominali al giorno siano capaci di eliminarla. I nutrizionisti in vista delle feste natalizie sostengono di fare attenzione alla propria alimentazione e di accompagnarla ad un regolare esercizio fisico quotidiano.Ecco i consigli validi per ridurre la pancetta:- Fare esercizio fisico adeguato: lo sport più indicato per bruciare efficacemente i grassi e ridurre il girovita è la corsa. Essa è in grado di stimolare gli enzimi brucia- grassi che si attivano nel nostro organismo quando il corpo è in movimento da circa trenta- quaranta minuti. La corsa deve essere praticata con costanza per minimo mezz"ora al giorno. I risultati tanto sperati si potranno ottenere solo dopo circa due mesi. Uno sport da associare alla corsa è il pilates che serve a tonificare i muscoli addominali. Ottimo è anche l"Hula- Hop che allena la muscolatura addominale de le fasce oblique. Per ottenere validi risultati bisogna praticarlo per ben 15 minuti al giorno;- Correggere la postura: un errore comune per chi conduce una vita sedentaria in ufficio è starsene ingobbito davanti al pc. In questa postura scorretta si tende a far gravare tutto il peso corporeo sull"addome;- Alimentazione sana: moderate il consumo di alimenti che fermentano nell"intestino come legumi con la buccia, patate, cerali integrali, frutta troppo matura, cipolle, peperoni, Mangiate questi alimenti solo una volta alla settimana. Ridurre anche il consumo di birra e caffè. Consigliati sono i mirtilli, lo zenzero, la menta, gli asparagi, gli spinaci. Si allo yogurt magro e non pastorizzato, ricco di probiotici;- Dormire regolarmente: bisogna dormire sette ore perché aiuta a ridurre lo stress e a dimagrire. Un sonno non regolare rallenta la digestione e facilita l"accumulo di gas nello stomaco. Ricordatevi di non andare a dormire subito dopo la cena. Lasciate passare circa tre ore.
    Non sai resistere ai dolci? Colpa di un ormone

    Non sai resistere ai dolci? Colpa di un ormone


    Non resistere davanti alla tentazione di un dolce prelibato, all"odore di burro di una fetta di pandoro o all"immagine pubblicitaria di un fast food è colpa di un ormone.L"ormone in questione di chiama grelina ed è presente nel nostro stomaco. La...

    Non resistere davanti alla tentazione di un dolce prelibato, all"odore di burro di una fetta di pandoro o all"immagine pubblicitaria di un fast food è colpa di un ormone.L"ormone in questione di chiama grelina ed è presente nel nostro stomaco. La quantità in eccesso della grelina nel nostro organismo ci rende più vulnerabili alle tentazioni legate al cibo, soprattutto i dolci. A dimostrare questa tesi è una ricerca canadese condotta dal Montreal Neurogical Institute con la collaborazione dell"Hospital of Mc Grill University.Lo studio completo è stato successivamente pubblicato sulla rivista scientifica Cell Reports e ha coinvolto ed esaminato ben circa 38 pazienti. Ad alcuni di essi è stata iniettata la grelina. Tutti i 38 pazienti sono stati successivamente esposti a vari tipi di odori alimentari mentre visionavano immagini neutre di oggetti casuali. Nel tempo, nella mente di queste persone si creavano associazioni tra immagini e odori. Con una precisa risonanza magnetica si è osservato accuratamente che le persone che avevano bisogno di soddisfare lo stimolo della fame che gli odori del cibo avevano provocato loro, erano proprio quelli ai quali era stata iniettata la grelina, l"ormone della fame.La grelina è in grado di spingere le persone ad assecondare o meno la voglia di mangiare. Questo ormone aumenta la piacevolezza percepita da un determinato odore o immagine visualizzata. Le persone obese sono quelle che presentano nel loro organismo una grande quantità di questo ormone. Ecco perché esse sono più vulnerabili davanti alla pubblicità di un fast food o all"odore di un dolce prelibato. Gli obesi a causa della grelina hanno un alta reattività di fronte agli indizi legati al cibo.Grazie a questo studio canadese si dimostra quanto la grelina sia un fattore determinante nella maggiore risposta agli stimoli legati al cibo. La grelina spinge agli eccessi e a mangiare in maniera errata e compulsiva.
    Miley Cyrus: “Io e Liam amanti a distanza con videochiamate hot”

    Miley Cyrus: “Io e Liam amanti a distanza con videochiamate hot”


    La storia d"amore tra Miley Cyrus e Liam Hemsworth è una tra le più romantiche e travagliate del web. Lei è l"ex diva di Disney Channel, lui è il fratello di Chris Hemwsorth, attore e anche modello. Miley e Liam si sono conosciuti nel 2009 per...

    La storia d"amore tra Miley Cyrus e Liam Hemsworth è una tra le più romantiche e travagliate del web. Lei è l"ex diva di Disney Channel, lui è il fratello di Chris Hemwsorth, attore e anche modello. Miley e Liam si sono conosciuti nel 2009 per separarsi qualche anno più tardi. Ma si sono ritrovati nel 2016 e pronti a compiere il grande passo, che fino ad ora è avvolto nel più stretto riservo.Definito dalla stessa Miley Cyrus il "suo compagno di sopravvivenza", la coppia vive con molta determinazione il loro amore, riuscendo a destreggiarsi con maestria fra tutti gli impegni di lavoro. L"artista intervista in vista dell"uscita del suo nuovo singolo "Nothing Breaks like a Heart", in una nota trasmissione radiofonica, ha svelato dettagli bollenti sulla relazione con Liam Hemsworth."Lo amo ogni giorno di più" afferma la Cyrus, "l"incendio ha devastato la nostra casa in California e quel frangente così drammatico mi ha fatto capire quanto sono fortunata ad avere Liam al mio fianco" racconta. Anche se sono stati sempre molto riservati sulla loro vita di coppia, sono celebri le live su Instagram in cui sia Liam che Miley appaiono felici e innamorati. "Gestiamo tutto, anche la lontananza e i nostri impegni. Per fortuna c"è FaceTime. Facciamo molto Cyber Sex" afferma la pop star. "Abbiamo una vita molto semplice fatta di routine. Lui è un cuoco straordinario, io invece fumo erba e mangio molto. Io devo stare attenta alla linea, lui può mangiare quanto vuole e resta sempre così com"è. La famiglia ha i geni dei super-eroi." E poi: "Ora viviamo a Nashville. Quello che è successo in California ha segnato molto il nostro rapporto." Chissà quando arriverà il giorno del fatidico "sì".
    Dakota Johnson: matrimonio in vista con Chris Martin?

    Dakota Johnson: matrimonio in vista con Chris Martin?


    Secondo le ultime indiscrezioni che si apprendono dai giornali americani, la coppia formata da Dakota Johnson e Chris Martin, sta per compiere un passo molto importante. Dopo un anno di amore vissuto fuori le luci della ribalta i due, presto o tardi,...

    Secondo le ultime indiscrezioni che si apprendono dai giornali americani, la coppia formata da Dakota Johnson e Chris Martin, sta per compiere un passo molto importante. Dopo un anno di amore vissuto fuori le luci della ribalta i due, presto o tardi, potrebbero sposarsi.Lo rivela una fonte molto vicina alla coppia al magazine Us Weekley, confermando i rumor che da tempo sono trapelati in rete. L"ex diva di 50 Sfumature, dal primo gennaio al cinema con il film "Suspiria" diretto da Luca Guadagnino, potrebbe ricevere da un momento all"altro la proposta di matrimonio dal frontman dei Coldplay. "Presto saranno fidanzati, Chris è molto innamorato" conferma la fonte al settimanale, "vuole fare le cose in grande ma allo stesso tempo sta ponderando il momento giusto per non sconvolgere ulteriormente la vita dei figli" continua la fonte. Dakota Johnson è legata a Chris Martin da oltre un anno, ma i due hanno vissuto in disparte la loro storia d"amore, un particolare che ha permesso ai due di conoscersi meglio e di vivere l"amore senza l"oppressione della notorietà. Tutto è dovuto anche al fatto che, lo stesso Chris Martin, è ancora scottato dalla fine della sua storia con Gwyneth Platrow, per questo motivo ha cercato di vivere in solitudine l"amore con la Johnson. Intercettata a Tatler, è la stessa Dakota a confermare il sentimento che è scoppiato con Chris Martin. "È un buon padre. Non ho intenzione di scendere nei dettagli ma sono molto felice."Secondo i ben informati, il cantante sta aspettando il momento giusto, ma avrebbe già comprato l"anello di fidanzamento. Non resta quindi che attendere gli sviluppi sulla questione.
    Meghan Markle è la persona vivente più cercata su Google nel 2018

    Meghan Markle è la persona vivente più cercata su Google nel 2018


    Meghan Markle fa tendenza a livello globale. La duchessa di Sussex è a tutti gli effetti la celebrità vivente più amata del web. Il suo look, la sua storia, il suo matrimonio con il principe Harry, sono i dettagli che hanno reso la Marke una tra le...

    Meghan Markle fa tendenza a livello globale. La duchessa di Sussex è a tutti gli effetti la celebrità vivente più amata del web. Il suo look, la sua storia, il suo matrimonio con il principe Harry, sono i dettagli che hanno reso la Marke una tra le persone più googlete su internet nel 2018. I dati sono emersi da una ricerca di Google.Mercoledì sono state diramate quali sono state le tendenze dell"anno in corso e, basandosi su quello che i fruitori di internet hanno cercato negli ultimi 12 mesi, sul noto motore di ricerca, sono emersi dei dati molto interessanti. A Livello mondiale Meghan Markle è la donna più cercata del web. Le sue quotazioni sono salite vertiginosamente dal mese di aprile, a ridosso del matrimonio regale, poi dal mese di maggio, i numeri sono continuati a crescere. Le parole chiave a cui è affiancata la parola Meghan Markle sono: moda, matrimonio, gioielli, attrice. Il Principe Harry invece è solo sesto in classifica.Al top delle ricerche ci sono quelle dei mondiali di calcio, simbolo che lo sport insieme all"intrattenimento e il gossip, sono gli argomenti più cercati. Meghan Markle inoltre condivide il primato con pezzi da 90 come Stan Lee, Stephen Hawking e il designer Kate Vanga. Volgendo uno sguardo all"Italia, Cristiano Ronaldo e Davide Astori sono fra i primi tre, ma nelle ricerche spunta anche Fabrizio Frizzi e Marchionne. Fra le parole chiave ci sono poi le elezioni del 4 marzo e il Festival di Sanremo.
    Bianca Guaccero colpita dai social:

    Bianca Guaccero colpita dai social: "Hai copiato la Blasi!"


    Bianca Guaccero colpita dai social per una polemica sull'utilizzo di una parrucca. L'attrice e conduttrice napoletana non ha resistito alla voglia di andare in scena con una parrucca, come ha fatto Ilary Blasi per tutta l'edizione del Grande Fratello...

    Bianca Guaccero colpita dai social per una polemica sull'utilizzo di una parrucca. L'attrice e conduttrice napoletana non ha resistito alla voglia di andare in scena con una parrucca, come ha fatto Ilary Blasi per tutta l'edizione del Grande Fratello Vip. Ed è proprio il confronto con la signora Totti a sollevare il polverone sui social, con gli utenti che hanno accusato Bianca Guaccero di aver copiato la conduttrice del Grand Fratello Vip durante una puntata di di "Detto Fatto" su Rai Due.C'è chi ha commentato in maniera positiva: "Stai benissimo sempre". Ma c'è anche chi si è preoccupato ironizzando: "Bianca che è successo ai capelli? Ti è venuta la 'BLASINITE'?". Del resto, come scrive Il Messaggero, era stata proprio la Blasi a scrivere su Instagram una frase sul divertirsi con i capelli: "Osare, divertirsi, provocare e non prendersi mai troppo sul serio......è così per noi la moda? No è la vita"
    Elisabetta Canalis sexy ed elegante alla festa del marito

    Elisabetta Canalis sexy ed elegante alla festa del marito


    Elisabetta Canalis celebra il compleanno del marito, Brian Perri, attraverso il suo profilo Instagram. Non solo foto ma anche un video super sensuale, dove la showgirl canta "Happy Birthday" in compagnia dell'amica e modella Bianca Balti. La ripresa...

    Elisabetta Canalis celebra il compleanno del marito, Brian Perri, attraverso il suo profilo Instagram. Non solo foto ma anche un video super sensuale, dove la showgirl canta "Happy Birthday" in compagnia dell'amica e modella Bianca Balti. La ripresa dall'alto mostra la scollatura sexy di Elisabetta Canalis, una visuale certamente voluta per la quale la donna finge simpaticamente stupore. La clip mostra anche il marito, neo 51enne, vero protagonista del video mentre si aggrega timidamente al coro di compleanno. Visualizza questo post su Instagram Brian l"uomo più festeggiato al mondo . Terza cena di compleanno in 4 giorni , prossima tappa Milano ! I will miss you girls @biancabalti , Mia and Matilde!Un post condiviso da Elisabetta Canalis (@littlecrumb_) in data: Dic 11, 2018 at 8:09 PSTCome recita la didascalia, Perri è alla sua terza cena celebrativa, e può contare sulla presenza di due donne stupende: non solo la bellissima moglie ma anche la modella di fama internazionale Bianca Balti. Di casa in Usa, come la stessa Elisabetta, la top è da tempo grande amica della famiglia con cui condivide momenti privati di svago, anche in compagnia delle rispettive figlie.Elisabetta Canalis, ormai da molti anni in America, condivide con i suoi innumerevoli follower attimi personali, sia lavorativi che familiari. Sempre allegra, bellissima e sensuale, con Instagram ha avuto modo di mostrare apertamente il suo lato ironico e spiritoso. Un atteggiamento sincero e naturale che traspare anche attraverso le sue innumerevoli passioni, prima tra tutte i suoi cani I Pieri, quindi la difesa degli animali e le campagne per l'adozione dei cani randagi. Da anni legata al canile della Lida sezione di Olbia, l'attrice si è prestata naturalmente come testimonial e volontaria.[[gallery 1615924]]
    Ecco come convertire in testo ogni messaggio vocale ricevuto su WhatsApp

    Ecco come convertire in testo ogni messaggio vocale ricevuto su WhatsApp


    Se avete mai pensato "quanto sarebbe comodo convertire un messaggio vocale in uno testuale", avete pensato bene e, soprattutto, ora dovete sapere che si può fare in modo più che agile. Già, basta scaricare una semplice applicazione e il gioco è...

    Se avete mai pensato "quanto sarebbe comodo convertire un messaggio vocale in uno testuale", avete pensato bene e, soprattutto, ora dovete sapere che si può fare in modo più che agile. Già, basta scaricare una semplice applicazione e il gioco è fatto. Quanto volte, infatti, vi sarà successo di ricevere una nota vocale su WhatsApp e di non poterla sentire perché a lavoro, a lezione o impegnato in qualche attività che non permette l'ascolto?Ecco, ora la soluzione c'è e quelle più gettonate si chiamano "Speechless" o "Audio to text", due diverse app scaricabili comodamente e gratuitamente (ma esistono anche versioni Premium a pagamento) dallo store presente sul proprio smartphone, iOS o Android che sia.Grazie a loro lavoro, l'audio ricevuto viene trasformato in un comune messaggio di testo, che si può così leggere senza dover ricorrere all'uso di auricolari o portando il telefono all"orecchio.